Residence costruito con i soldi del clan: 9 arresti a Caserta, indagati funzionari comunali

Operazione a Marcianise contro la cosca dei Belforte, sequestrato il centro direzionale Vanvitelli

I soldi della camorra servivano per costruire un complesso di edilizia residenziale nel Casertano: la scoperta è avvenuta in seguito alle indagini di carabinieri, guardia di finanza e polizia, che all’alba hanno fatto scattare nove ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di affiliati al clan Belforte di Marcianise. L’indagine riguarda un vasto giro di riciclaggio di denaro sporco e intestazione fittizia di beni. Sotto sequestro è finito il Centro direzionale Vanvitelli, complesso di edilizia residenziale in località Macello, in via Fuccia, a Marcianise.

Complessivamente, il sequestro ha riguardato beni per decine di milioni di euro: oltre al centro composto da ottanta appartamenti, nel mirino delle forze dell’ordine sono finite ditte, abitazioni e società riconducibili a persone legate al clan camorristico Belforte.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata notificata, tra gli altri, anche all’imprenditore Angelo Grillo, già detenuto per l’inchiesta sugli appalti truccati all’Asl di Caserta.

Gli altri arrestati sono Luca di Fuccia, Luigi Francese, Pasquale Lombardo, Eugenio Di Nuzzo, Francesco Picone, Concetta Marotta e Giuseppe Riganati. Indagati anche alcuni funzionari del Comune di Marcianise: Fulvio Tartaglione, Matteo Alberico e Angelo Piccolo.
http://www.metropolisweb.it/Notizie/Campania/Cronaca/residence_costruito_soldi_clan_9_arresti_caserta_indagati_funzionari_comunali.aspx

Archivi