Reggio Calabria, minacce al giudice Pignatone. Minacce dai mafiosi, insulti da Berlusconi: i giudici sono sotto tiro. Li aiutino almeno i cittadini onesti

Un bazooka è stato trovato dalla polizia davanti al Tribunale di Reggio Calabria, dopo una telefonata anonima in cui sono state fatte minacce contro il procuratore di Reggio Giuseppe Pignatone. In seguito alla telefonata, la polizia ha fatto controlli che hanno portato alla scoperta del bazooka nella zona di San Giorgio.

Intanto da stamattina è in corso a Reggio Calabria un’operazione di polizia per l’esecuzione di 250 perquisizioni nell’ambito delle indagini sulle intimidazioni compiute ai danni di magistrati della Procura della Repubblica e della Procura generale. Nell’operazione sono impiegati oltre 750 tra poliziotti, carabinieri e finanzieri. Le perquisizioni sono in atto nei confronti di affiliati a cosche della ’ndrangheta.

(Tratto da La Stampa)

Archivi