RADIO RADICALE deve continuare a vivere

Nel giorno in cui salutiamo e ricordiamo MASSIMO BORDIN , che ha vissuto in modo esemplare la propria vita, l’ “ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONTRO ILLEGALITA’ E MAFIE ANTONINO CAPONNETTO” afferma che vuole che RADIO RADICALE non venga soppressa.

RADIO RADICALE svolge un servizio pubblico in funzione della crescita della informazione che è democrazia.

RADIO RADICALE è frutto di saggezza e lungimiranza politica; è libera da vincoli partitici.

RADIO RADICALE risponde all’esigenza di conoscere che è propria di tutti i cittadini, cittadini del mondo. Si apre a problematiche universali per una politica giusta e di pace.

RADIO RADICALE opera per la legalità attraverso i suoi programmi.

Meraviglia che un valore culturale che è RADIO RADICALE venga legato da parte di settori del Governo a miserabili calcoli economici o a logiche pubblicitarie estranee al progetto di Marco Pannella e di tutti coloro che operano in RADIO RADICALE.

Il Governo deve tenere conto della volontà della maggioranza del popolo italiano che pare sia stata evidente anche in seguito al dibattito parlamentare tenutosi sulla figura di MASSIMO BORDIN.

Archivi