Quelli del Nord… (di Ciliberto Gennaro – Testimone di Giustizia)

Quelli del Nord…

Ho lavorato molto tra Lombardia,Veneto,Trentino,Liguria ed Emilia Romagna,oltre a lavorarci ci vivevo anche.

Erano gli anni 2000,e parlare di mafie al nord era un tabù.

Se ci provavi ti accusavano di screditare la città di rovinare l’immagine,ma le mafie compravano hotel,ristoranti e attività imprenditoriali con la compiacenza di direttori di Banca affamati di denaro,chi inoltre avrebbe dovuto vigilare,prefetture in primis “dormivano” ed è così che anno dopo anno molte città sono diventate terre di camorra e ndrangheta.

Tutti in silenzio i politici del Nord che durante le elezioni mai avevano citato la lotta alle mafie,quelle parole che avrebbero incentivato alla denuncia facevano perdere consensi.

Troppe distrazioni volute per far crescere un Pil con i soldi sporchi di sangue e droga.

Per chi conosce le mafie basta poco per sentire il puzzo dell’aggregazione criminale,li riconosci solo vedendoli.

Ora qualcuno bene fa’ ad invogliare i Sindaci ,la società civile ma la mia domanda è….

Quando Sindaci sono parte del sistema criminale?

Quanto la società civile è assuefatta alla mafia,quella mafia che non spara ma che uccide il futuro di un intera comunità.

Ciliberto Gennaro

Testimone di Giustizia

Archivi