Quanto denuncia l’amico Bruno Fiore, consigliere comunale di Fondi del PD, è estremamente grave. Preghiamo la Procura della Repubblica di Latina di disporre un’indagine approfondita

ORGANISMO INTERNO DI VALUTAZIONE, LA NOMINA DI PAPADIA VA RIVISTA

Come sempre accade, le nostre sollecitazioni alla Giunta De Meo ed al Sindaco in persona, anche se gravi, precise e concordanti, non trovano altro che uno sprezzante silenzio. Silenzio che può essere interpretato solo in due modi: o che le nostre affermazioni risultano inconfutabili, o che è tanto “l’imbarazzo” che esse provocano da non sapere cosa rispondere.

Ci riferiamo, in particolare, all’ultima nostra denuncia riguardante la nomina con decreto sindacale dell’Organismo Interno di Valutazione, nelle persone del Sig. Papadia Vincenzo, Presidente, il Dott. Pietro Bevilacqua e la Dott.ssa Adriana Grottola, membri.

Abbiamo volutamente non dato la qualifica di Professore al Sig. Papadia Vincenzo, in quanto lo stesso, pur avendolo dichiarato nel proprio curriculum vitae depositato al Comune di Fondi, non ha dato prova di essere laureato in “Giurisprudenza anno accademico 1965/1966 con specializzazione in Scienza dell’Amministrazione con i Proff. M.S. Giannini e M. Nigro”, senza specificare in quale Università abbia conseguito detto titolo.

Siamo in attesa di una smentita ufficiale su questo delicato punto, sia dal Sindaco Salvatore De Meo che dall’interessato

Siccome il Sig. Papadia Vincenzo non è persona sconosciuta alle cronache locali per diverse disavventure di cui è stato vittima nei suoi precedenti incarichi di Presidente di Commissioni similari (Nucleo Interno di Valutazione nel Comune di Aprilia), Presidente di Commissione giudicatrice per il concorso per due posti nella Polizia municipale di Aprilia, ci chiediamo perché la scelta del Sindaco De Meo sia ricaduta proprio su questa persona.

Il Sig. Papadia Vincenzo, all’epoca della Presidenza di Claudio Fazzone all’Assemblea regionale del Lazio, era indicato come consulente dell’entourage dello stesso Presidente Fazzone.

Il Nucleo Interno di Valutazione del Comune di Aprilia, al quale si faceva riferimento prima, era formato dal Sig. Papadia Vincenzo (presidente), Alfonso Boni e Ciro Castaldi (componenti). Il Boni, con un passato da ex sindacalista UIL, socialista, passato come tanti in Forza Italia, nel 2002 era capo di gabinetto del presidente Fazzone, ed in seguito divenuto capo di Luigi Meddi, che aveva assunto l’incarico di vice capo di gabinetto del presidente Fazzone, mentre era sindaco di Aprilia.

Ci troviamo davanti ad una nomina che non rispetta, vista la premessa, quella autonomia e trasparenza che deve essere garantita da tutti i membri dell’Organismo Interno di Valutazione e, in primis, dal suo Presidente.

Evidentemente il Sindaco Salvatore De Meo, nella sua scelta ha ascoltato consigli molto pressanti che, nel caso in cui venissero confermati in nostri dubbi, sarebbero un grave precedente sulla sua autonomia decisionale.

Come consigliere comunale ho provveduto ad inviare alla CIVIT, che è la Commissione nazionale per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche, nominata con Decreto del Presidente della Repubblica del 15 dicembre 2009, tre quesiti riguardanti la validità della nomina dell’Organismo Interno di Valutazione al Comune di Fondi (vedasi allegato).

Fondi, lì  16 ottobre 2010

Bruno Fiore, Consigliere comunale del Partito Democratico di Fondi

Archivi