QUANDO VERRANNO NEUTRALIZZATI QUESTI INDIVIDUI E MESSI IN CONDIZIONE DI NON FARE PIU’ DEL MALE ???????????????????

Il Mattino, Lunedì 7 Maggio 2018

Non serve il boss per primo, raid dei Casamonica in un bar: barista e disabile presi a calci

Una vera bufera dopo il video diffuso in una bar della Romanina dove in via Barzilai Antonio Casamonica e suo cugino Alfredo Di Silvio, personaggi legati all’omonimo clan, hanno aggredito il 1° aprile scorso scorsa una ragazza portatrice di handicap e un cittadino romeno di 39 anni, quest’ultimo proprietario dell’esercizio commerciale. L’indagine è stata affidata ai magistrati della Dda. L’ipotesi è che gli inquirenti possano valutare di contestare l’aggravante mafiosa ad Antonio Casamonica e suo cugino Alfredo Di Silvio.

Raggi nel bar. «Spero e credo che ci sia giustizia». A dirlo la moglie del barista picchiato durante il raid avvenuto nel locale la mattina di Pasqua alla sindaca Virginia Raggi che oggi si è recata nel locale per un “caffè della legalità”. «Noi lavoriamo onestamente tutto il giorno – ha aggiunto la donna – se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi».

Ira Minniti. «Atti di questo tipo non possono rimanere impuniti». Lo dice il ministro dell’Interno Marco Minniti in merito all’aggressione avvenuta il 1 aprile a Roma aidanni di una donna e di un barista. «Ho telefonato al capo della polizia Franco Gabrielli – aggiunge – al quale ho chiesto una risposta ferma e tempestiva».

La titolare del bar «Io non ho paura, non la ho mai avuta. A prescindere da chi sono e di chi è la nazionalità», ha detto Roxana, moglie del titolare del bar dove il giorno di Pasqua è avvenuta un’aggressione da parte di esponenti del clan Casamonica. «La signora – ha aggiunto – è tornata qui anche nei giorni dopo, la ammiro perché è l’unica che ci ha aiutato. Mio marito sta bene adesso, noi non abbiamo niente contro nessuno ma chi ha sbagliato deve pagare. L’unica cosa giusta da fare in questi casi è chiamare le forze dell’ordine e denunciare».

Le reazioni «Uniti contro la criminalità. Le immagini dell’aggressione dei Casamonica nei confronti di una donna disabile e un barista sono inaccettabili. Le istituzioni non abbassano lo sguardo. #FuoriLaMafiaDaRoma». Lo scrive su twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Archivi