Quando sui territori manca l’Associazione la mafia fa e disfa come le pare e la gente,poi,non può lamentarsi e piangere. Si semina quello che si raccoglie

CI CHIAMANO DA TUTTA ITALIA E CI ILLUSTRANO SITUAZIONi CHE CI LACERANO IL CUORE,MA NOI NON SIAMO IN GRADO DI INTERVENIRE PERCHE’ NON SIAMO DOVUNQUE,
LA GENTE NON VUOLE CAPIRE CHE SE NON CI SONO PRESIDI DELLA LEGALITA’ OPERATIVI SUI TERRITORI DANNEGGIA SE STESSA ED IL GIORNO IN CUI DOVESSE ESSERE COLPITA DIRETTAMENTE NON HA ALCUNA PROTEZIONE.
I PIU’ VOLENTEROSI E SENSIBILI FORMANO DEI COMITATINI O ASSOCIAZION I LOCALI CHE PURE ESSI NON SONO IN GRADO DI INTERVENIRE MANCANDO DI COPERTURE ,ENTRATURE E CREDIBILITA’ SUFFICIENTI,QUELLE DI CUI DISPONGONO ASSOCIAZIONI A DIMENSIONE NAZIONALE CHE SIANO,PERO’,SERIE ED OPERATIVE.
LA MAFIA HA UNA SUA ORGANIZZAZIONE,UNA SUA STRUTTURA,APPOGGI E ENTRATURE DOVUNQUE.
CHI DICE DI ESSERE CONTRO LA MAFIA NON VUOLE CAPIRLO E SI ILLUDE CHE CON QUATTRO-CINQUE PERSONE CHE SI METTANO INSIEME IN UN COMUNE O IN UNA PROVINCIA O ANCHE IN UNA REGIONE POSSONO FRONTEGGIARE E VINCERE UN GIGANTE.
QUESTA E’ PURTROPPO LA REALTA’ E NOI, PIU’ CHE SENTIRE LE LAMENTELE ED I PIANTI DI MOLTI E PIANGERE ANCHE NOI CON LORO ,NON POSSIAMO FARE ALTRO.
AMICI,SI RACCOGLIE QUELLO CHE SI SEMINA.SE NON SI SEMINA NIENTE NON SI RACCOGLIE NIENTE ED E’ INUTILE PIANGERSI POI ADDOSSO.

Archivi