QUANDO NEGLI OCCHI DI INVESTIGATORI CHE “CONTANO” E AD ALTO LIVELLO COGLI UN LAMPO DI APPREZZAMENTO E DI AMMIRAZIONE PER IL LAVORO CHE HAI FATTO E CHE TI HA PORTATO VIA ANNI DI LAVORO E SOLDI,TANTI SOLDI, CHE SONO USCITI DALLE TUE TASCHE E NON DI ALTRI,

 

 

 

 

 

allora hai ,pieno, il  senso della tua  UTILITA’ e del tuo ESSERE.

Gli elementi – l’ESSERE e L’UTILITA’ –  necessari per dare un significato ad un’Associazione,come la Caponnetto ,che  fa della retorica il mostro da combattere e che basa tutta la sua esistenza  su tre principi fondamentali ed esclusivi:

1) l’INDAGINE,

2)la DENUNCIA,

3) la PROPOSTA.

I primi due strettamente connessi ed imprescindibili e che ti mettono,peraltro,nelle condizioni di sentirti PARTECIPE,PROTAGONISTA FRA I PROTAGONISTI,nella  lotta VERA e non parolaia  contro le mafie e la corruzione che corrodono questo Paese disgraziato dal quale i nostri  ragazzi  si vedono costretti ,per salvarsi,a scappare  a  centinaia  di migliaia ,un paese  che stiamo riducendo -se non lo abbiamo già ridotto per la  codardia dei più – a…..scuola mondiale di formazione per ladri e criminali .

Senti dentro di te l’orgoglio del CITTADINO  e non dell’essere inutile e del suddito e che ti fa sentire componente attivo  di quello STATO,vero – quello di diritto e non,quindi, criminale – per il quale alcuni  dei  nostri padri hanno combattuto e si sono spesi. 

Anche allora chi con le stellette  e chi in abiti civili.

Insieme.

Un orgoglio che fa cadere i muri fra chi lo rappresenta – quello Stato  –  con la toga o la divisa  e chi ,come noi,in abiti civili e che ci fa sentire tutti ,alla pari,componenti di quell’esercito che combatte per  quella Giustizia e   quella LEGALITA’ tanto declamate ma malamente o per niente praticate ed  applicate da molti. 

Parole,solo parole. 

Al vento! 

Pronunciate a gola squarciata ,peraltro,per prendere  per il sedere  gli ebeti.

Quando noi diciamo “SIAMO L’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO. ALTRO ED ALTO “,lo facciamo a buona ragione  perché  alle nostre spalle ci sono anni ed anni di duro lavoro di  persone,estremamente serie,che in silenzio e senza voler apparire,in tutta umiltà e con spirito di servizio al Paese ed alla collettività,senza interessi di altro genere,economici o politici che siano,scavano,ascoltano,osservano ,leggono ,spulciano,annotano,studiano,elaborano e scrivono.

Combattenti di prima linea fra combattenti di prima linea ,nella guerra dello STATO,quello con la S maiuscola,contro le mafie che  vorrebbero demolirlo per ridurre l’Italia ad un catorcio formato da malfattori e servi.

E da  padroni da una parte  e sudditi dall’altra.

Il dibattito  di questi giorni su oligarchia ed élites.

Si ritorna a Mosca e Pareto.

Ma qui scadiamo nel politico ed é quello che non ci compete.

Perché é proprio nella politica,in questa politica,che si annidano le mafie.

Le peggiori  e le più pericolose per la democrazia. 

Quelle che noi dell’Associazione Caponnetto combattiamo.

Liberi da ogni vincolo.

Con chicchessia.

L’orgoglio di essere ………..l’ASSOCIAZIONE  CAPONNETTO!!!!!!!!!

Apprezzata,ma anche temuta ed odiata.

Dai corrotti e dai mafiosi.

E…dagli  ebeti !

Archivi