Qualcuno può spiegarci cosa sta succedendo a Gaeta?

Nell’ambito delle polemiche insorte a Gaeta fra il Sindaco ed un consigliere comunale di opposizione a proposito della vendita all’asta di un noto albergo, quest’ultimo, in una dichiarazione al quotidiano “La Provincia”, fa riferimento a un antico “pranzo” che sarebbe avvenuto fra l’ex Presidente della Guinea Contè – deceduto nel 2008 – e lo stesso Sindaco, ad “un cambiamento di atteggiamento”, ad un “cambio di destinazione d’uso” del predetto albergo e a “sottocategorie alberghiere dell’AVIR”.

Qualcuno ci può spiegare, per cortesia, di cosa si tratta???

Lo stesso Sindaco, inoltre, durante una recente riunione del Consiglio Comunale di Gaeta, stando a notizie riportate da “Il Messaggero”, avrebbe fatto riferimento al… rischio di “perdita della dignità e della libertà”.

Parole, queste, dal contenuto misterioso, di cui non sarebbero state fornite ulteriori specificazioni.

Secondo voci non controllate, poi, sarebbe in atto, sempre a Gaeta, la costituzione di una sorta di santa alleanza fra elementi che sarebbero vicini, al contempo, ad ambienti massonici e… – diciamo – della “napoletanità”…, santa alleanza interessata a significative operazioni economiche nella città del Golfo.

Qualcuno ci può spiegare se tutti questi spezzoni facciano parte o meno dello stesso puzzle, quale significato attribuire alle parole misteriose del Sindaco e se le notizie che costituiscono l’impianto del puzzle medesimo siano tutte fondate o meno?

Archivi