Proteste dei residenti di Porto Badino a Terracina per la “Fogne tax”. Si può sapere di chi è la competenza? Indaghi la Procura di Latina

LA QUESTIONE DELLE “FOGNE TAX” A TERRACINA: UN GUAZZABUGLIO CHE LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LATINA DEVE CHIARIRE

Un vero e proprio guazzabuglio sul quale la Procura della Repubblica di Latina è bene che faccia chiarezza.

Stiamo parlando della somma richiesta ai cittadini terracinesi residenti sul tratto Terracina-Porto Badino-San Felice Circeo ai quali la Terracina Sviluppo-società di cui è amministratore delegato un consigliere comunale, Alfredo Lauretti-per l’allaccio e lo scarico delle acque reflue nel sistema fognante pubblico.

Non si riesce a comprendere il motivo per il quale in tal caso la competenza non è di Acqualatina, come di norma è, ma, al contrario, di una società privata di cui è amministratore delegato, peraltro, un consigliere comunale.

Invitiamo la Procura della Repubblica di Latina ad accertare se tutto ciò sia lecito o meno. Ciò, soprattutto dopo le aspre critiche espresse in Consiglio Comunale dai consiglieri del PD
.

Archivi