Protesta del Sindacato dell’UNADIR e dell’Associazione Caponnetto per l’oscuramento subito dai mezzi d’informazione in occasione della manifestazione contro le mafie nella Capitale del 19 luglio al Pantheon a Roma

Al Garante per le comunicazioni ed ai mezzi di informazione

Gentile Presidente,

inoltro il presente ed auspico, unitamente al Dr. Elvio di Cesare, un intervento in merito.

Ho comunicato ufficialmente l’ adesione dell’ UNADIR alla fiaccolata in data 8 luglio scorso.

Grazie per l’ attenzione.

Distinti saluti.

IL SEGRETARIO NAZIONALE DELL’ UNADIR

V. Prefetto Maria Rosaria Ingenito Gargano

FIACCOLATA 19 LUGLIO INDETTA DAL PRESIDENTE ZINGARETTI.

NON CORRETTA E NON FEDELE INFORMAZIONE

Nella veste di Segretario Nazionale dell’ UNADIR ed a nome dell’ Associazione Antimafia Caponnetto

esprimo una vibrata protesta per l’ uso distorto dell’ informazione resa dalla stampa in occasione della manifestazione di ieri, alla quale abbiamo partecipato con striscioni visibili, chiari ed inequivocabili.

Vi era anche uno striscione dell’ Associazione Pio La Torre.

La stampa di oggi ha dato risalto solamente all’ Associazione Libera. Questo segna un grave discrimine, perché la lotta alla mafia non ha e non deve avere preclusioni verso chi si adopera con pari impegno e sacrificio.

Diciamo no alla strumentalizzazione politica. Se l’ informazione non è completa, se è manipolata, essa è mistificata e la mistificazione è un controsenso per coloro che parlano di lotta alla mafia e che, con gravi omissioni, attuano comportamenti antidemocratici e di ostruzionismo verso talune organizzazioni, privilegiando solamente alcune.

La lotta alla mafia è da riconoscere a quanti la attuano indistintamente e con onestà di intenti.

E’ una protesta vibrata che indirizziamo verso quei mezzi di informazione che hanno fornito notizie incomplete e scorrette.

ROMA 20 LUGLIO

IL SEGRETARIO NAZIONALE DELL’ UNADIR

M. ROSARIA INGENITO GARGANO

IL SEGRETARIO REGIONALE A. CAPONNETTO

ELVIO DI CESARE

Archivi