Proprio in questo momento riceviamo questa comunicazione da parte di un Testimone di Giustizia, nota che pubblichiamo volentieri a dimostrazione di come vengono trattati i Testimoni di Giustizia dal Ministero degli Interni: “Sistema protezione al colasso; è solo un utopia”

Dalla voce di un Testimone di Giustizia attualmente nel programma di protezione.

Nei giorni odierni si sta verificando che Testimoni di Giustizia in località protetta attualmente, con processi ancora da celebrare e ancora a disposizione delle DDA debbano muoversi da soli per raggiungere la località di origine. Il tutto autorizzati dal Servizio Centrale Protezioni e senza alcuna protezione.
Non si comprende cosa stia succedendo, ma un dato è certo: i Testimoni di Giustizia non sono protetti; forse bisogna attendere l’ ennesimo assassinio.

Archivi