Proposta di petizione popolare alla Commissione Europea di messa in stato di accusa delle Autorità italiane per le omissioni, i ritardi, gli abusi e le eventuali collusioni a proposito degli interramenti di fusti contenenti sostanze tossiche in varie regioni del Paese.

APPELLO A TUTTI I MOVIMENTI, LE ASSOCIAZIONI, ORGANIZZAZIONI, CITTADINI DELLA CAMPANIA, DEL LAZIO, DELL’ABRUZZO, DEL MOLISE ECC.
PROPOSTA di ricorso da inoltrare alla Commissione Europea affinché si apra finalmente un’inchiesta seria sui 20 anni di inaudito silenzio ed inerzie delle Autorità Italiane che hanno portato queste a porre perfino il SEGRETO DI STATO SULLE DICHIARAZIONI DI CARMINE SCHIAVONE a proposito degli interramenti da parte di organizzazioni criminali di sostanze tossiche e probabilmente anche radioattive in vari territori dell’Italia Centrale e, in particolare, nelle regioni della Campania, del Lazio, dell’Abruzzo e del Molise.
L’inaudito silenzio e l’inerzia delle Autorità italiane hanno impedito finora le necessarie opere di bonifica dei territori avvelenati e gravemente danneggiato la salute psicofisica dei cittadini italiani
(secondo il pentito di camorra nominato c’è il rischio di morte per 5 milioni di persone).
Ciò dovrà comportare come conseguenza l’apertura di un procedimento d’infrazione contro lo Stato italiano, direttamente rappresentato da esponenti politici, di governo, amministratori pubblici, passati ed attuali, che vanno tutti individuati e perseguiti in quanto rei di aver determinato con le loro omissioni, abusi e
collusioni, un disastro ambientale ed un’emergenza sanitaria di proporzioni incalcolabili che non hanno pari in Europa.
Questo in aperta violazione degli artt.9, 32 ecc della Costituzione italiana nonché delle varie Direttive Europee emanate negli anni.
Mettiamo con le spalle al muro questa indecente classe politica ed amministrativa pretendendo anche l’istituzione di registri tumori in tutte le province.
Per qualsiasi informazione come approntare la Petizione contattare:
ROMANO DE LUCA, componente del Consiglio Direttivo nazionale dell’Associazione Caponnetto e responsabile per l’Abruzzo e Molise, oltre che di questo procedimento.
tel.3922509166
email romano_deluca@virgilio. it
LA SEGRETERIA DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO
www. comitato-antimafia-lt. org

Archivi