Processo Tiberio –Sperlonga

Processo Tiberio –Sperlonga
Il Tribunale di Latina

” L’Associazione Nazionale Per la Lotta contro le Illegalità e le Mafie “Antonino Caponnetto” è stata ammessa quale parte civile nel processo cosiddetto “Tiberio”, che si è aperto oggi presso il Tribunale Penale di Latina. Nel rito del giudizio immediato sono imputati e dovranno rispondere del danno arrecato alla comunità e alla stessa immagine dell’Associazione l’ exsindaco di Sperlonga, Armando Cusani, e altri cinque ritenuti dalla Procura di Latina responsabili  in concorso con il sindaco di reati di corruzione , in particolare in relazione alla costruzione del complesso alberghiero denominato Grotte di Tiberio, nonchè delle turbative d’asta per l’assegnazione di appalti e servizi pubblici dello stesso Comune, tra cui l’affidamento dei lavori di spazzamento delle strade e delle piazze.

Questo malaffare pubblico e privato è stato denunciato insistentemente dall’Associazione “Antonino Caponnetto” accanto al compianto Consigliere comunale Benito Di Fazio. Il provvedimento di ammissione emesso dal tribunale di Latina riconosce l’impegno e il contributo dell’Associazione nell’azione di denuncia e contrasto delle condotte illecite che a lungo hanno inquinato la vita democratica e l’amministrazione pubblica di una delle più belle località del Lazio.

Elvio Di Cesare- Segretario Nazionale

Alfredo Galasso – Presidente onorario

Associazione Nazionale contro le Illegalità e le Mafie “Antonino Caponnetto”

Archivi