Processo Mandamento Jonico: quasi mille anni di carcere e 95 assoluzioni

Processo Mandamento Jonico: quasi mille anni di carcere e 95 assoluzioni

I giudici del Tribunale di Locri hanno comminato 66 condanne su 169 imputati. Sotto accusa principalmente le cosche di ‘ndrangheta di uno dei tre mandamenti della provincia reggina

22 giugno 2020, 21:17

di Fabio Papalia

LOCRI Quasi mille anni di carcere per 66 condanne, 95 assoluzioni e 8 pronunce di non doversi procedere per prescrizione o altra causa. Sono i numeri della sentenza del maxi-processo Mandamento Jonico, pronunciata oggi dai giudici del Tribunale di Locri – Fulvio Accurso presidente, Gabriella Logozzo e Giovanna Di Maria a latere – che vedeva ben 169 imputati rinviati a giudizio.
Il processo scaturisce dall’omonima operazione condotta nel luglio del 2017 dai Carabinieri del Ros, del Comando provinciale di Reggio Calabria e del Gruppo Locri, che hanno eseguito in un primo momento 116 fermi di indiziato di delitto e successivamente un’ordinanza a carico di 82 indagati. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione mafiosa, detenzione illegale di munizioni ed armi comuni da sparo e da guerra rese clandestine, turbativa d’asta, illecita concorrenza con violenza e minaccia, fittizia intestazione di beni, riciclaggio, truffa e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e numerosi altri delitti collegati, con l’aggravante mafiosa.
Le locali di ‘ndrangheta coinvolte nell’operazione sono quelle di Reggio Calabria, Sinopoli, Roghudi, Condofuri, S. Lorenzo, Bova, Melito Porto Salvo, Palizzi, Spropoli, S.Luca, Bovalino, Africo, Ferruzzano, Bianco, Ardore, Platì, Natile di Careri, Cirella di Platì, Locri, Portigliola, Saline, Montebello Jonico e S.Ilario. Con l’indagine sono state censite nuove ‘ndrine, ricostruite le attività di concessione di doti e cariche ai vari affiliati, le modalità di gestione delle crisi da parte dell’organizzazione sia nei confronti dei singoli affiliati che non rispettano le regole dell’organizzazione, sia per pacificare le faide tra clan. Le investigazioni hanno riguardato le cosche operanti nei tre Mandamenti in cui risulta suddivisa la Provincia di Reggio Calabria, ma principalmente il Mandamento Jonico, da cui il nome dell’operazione.

 

Agresta Antonio – prescrizione
Aguì Roberto – 13 anni e 6 mesi
Aligi Santo Giuseppe – assolto
Alvaro Paolo – 18 anni
Ammendolea Alessandra – assolta
Aramini Giovanni – assolto
Armocida Costantino (cl. ’88) – assolto
Armocida Costantino (c. ’74) – assolto
Armocida Domenico – assolto
Armocida Giuseppe – 28 anni
Armocida Nicola – 29 anni
Balzano Carmelo – 20 anni
Barbaro Antonio (cl. ’73) – 25 anni
Barbaro Antonio (cl. ’68) – assolto
Barbaro Francesco (cl. 60) – assolto
Barbaro Giuseppe (cl. ‘37) – 12 anni
Barbaro Marianna – assolta
Barbaro Pasquale (cl. ’51) -15 anni
Barbaro Rosario (cl. ’40) – assolto
Barbaro Rosario (cl. ’88) – assolto
Barbaro Saverio – assolto
Bonavita Adriana – assolta
Borella Carlo – assolto
Bouhaj Saadja – 2 anni
Bova Rosanna – assolta
Camera Maurizio – assolto
Caparelli Carlo – 6 anni
Capogreco Vincenzo – 4 anni
Carbone Giuseppe – assolto
Carbone Michele – 9 anni
Careri Vincenzo – assolto
Caruso Domenico – assolto
Casili Carmelo – assolto
Cataldo Vincenzo – 6 mesi
Chiellino Francesco – assolto
Cirillo Marilena – assolta
Consoli Giovanni – prescrizione
Cordì Domenico – 6 anni
Cordì Vincenzo – 30 anni
Cosenza Francesco – assolto
Cosenza Paolo – assolto
Crea Pasquale Antonio – assolto
Cucinotta Gianfranco – assolto
Cufari Giovanni – assolto
D’Agostino Luciano –assolto
Favasuli Francesco – assolto
Femia Laura – assolta
Filice Antonio – assolto
Filippone Antonio – prescrizione
Floccari Ennio – assolto
Floccari Silvio – assolto
Foti Costantino – 5 anni
Frascà Domenico – 5 anni
Giorgi Sebastiano – 14 anni e 11 mesi
Grisolia Francesco – assolto
Gullì Domenico – 9 anni
Hreshchuk Iryna – assolta
Iamundo Maria Porzia – assolta
Ielo Carmelo – 18 anni
Ietto Antonio (cl. ’53) – 24 anni
Ietto Antonio (cl. ’90) – assolto
Ietto Antonio Pietro – assolto
Ietto Carmelo Gaetano – 20 anni
Ietto Francesco – assolto
Ietto Giuseppe – 14 anni
Ietto Natale – assolto
Ietto Soccorsa – assolta
Lacopo Michele – 3 anni
Larosa Annibale – assolto
Larosa Paolo – assolto
Longo Giuseppe – assolto
Luciano Vincenzo – non doversi procedere per difetto di querela
Maani Essadia – 1 anno e 6 mesi (pena sospesa)
Maji Nadia – assolta
Manglaviti Antonio – 15 anni
Manglaviti Giovanni – 19 anni
Manglaviti Sebastiano – 15 anni
Marcianò Giuseppe – assolto
Martelli Giuseppe – 18 anni
Marvelli Giuseppe – 24 anni
Marvelli Paolo – 12 anni
Mazzola Christian – assolto
Mazzola Manuela – assolta
Miceli Tommaso – assolto
Milieri Francesco – 6 anni e 8 mesi
Minnella Rosa – 1 anno e 8 mesi (pena sospesa)
Mollica Arcangelo – 13 anni
Mollica Francesco – 22 anni e 6 mesi
Morabito Leo – 12 anni
Musolino Domenico – 22 anni e 6 mesi
Musolino Rocco – assolto
Nastasi Domenico – 12 anni
Nicolò Antonino – non doversi procedere per precedente giudizio
Nirta Bruno – assolto
Nobile Giuseppe – assolto
Occhibelli Leonardo – non doversi procedere per difetto di querela
Orlando Antonio – 5 anni
Orlando Massimo – 6 anni
Palamara Santo – 29 anni
Palumbo Luigi – prescrizione
Pangallo Maria Carmela – assolta
Panuzzo Francesco – assolto
Parrotta Paola – 1 anno e 8 mesi (pena sospesa)
Pelle Antonio – 14 anni e 8 mesi
Pelle Domenico – 4 anni
Pelle Giuseppe – 18 anni e 6 mesi
Pelle Sebastiano – assolto
Perre Giuseppe – morte del reo
Perri Pasquale – assolto
Pipicella Caterina – assolta
Pipicella Gaetano – assolto
Pipicelli Paolo Salvatore – assolto
Policheni Leonardo – 18 anni
Polito Antonio – 9 anni
Pratticò Antonio – 15 anni
Raffaele Alessandro – assolto
Resistenza Femia Concettina – assolta
Resistenza Femia Luigi – assolto
Resistenza Femia Rocco Antonio – assolto
Richichi Antonio – assolto
Richichi Gaetano – 23 anni
Rodi Teresa – assolta
Romeo Anna – assolta
Romeo Nicola – 5 anni
Romeo Paolo – assolto
Romeo Salvatore – assolto
Romeo Tommaso Pasquale – 12 anni
Santanna Domenico – 12 anni
Santanna Filippo – 9 anni
Scali Gianluca – 5 anni
Scipione Tonino – 9 anni
Sergi Antonio – 23 anni
Sergi Carmine – 25 anni
Sergi Giuseppe – 24 anni
Sergi Giovanni – assolto
Sergi Rosario – assolto
Sergi Vincenzo – 14 anni
Sgambellone Francesca – assolta
Spagnolo Rosella – assolta
Spanò Francesco – assolto
Spanò Vincenzo – 12 anni
Staltari Aurelio – 18 anni
Staltari Rosario – assolto
Sterrantino Assunta – assolta
Strangio Antonio – assolto
Surace Patrizia – assolta
Talia Carmelo – 18 anni e 3 mesi
Tavarnesi Mario Gaetano – assolto
Trimboli Pasquale – assolto
Ursini Lina – assolta
Ursino Luigi Stefano – assolto
Varacalli Domenico – assolto
Varacalli Fabio – assolto
Varacalli Ferdinando – assolto
Varacalli Luigi – assolto
Venezia Benito – assolto
Violi Attilio Vittorio – 22 anni e 6 mesi
Zappia Bruno – assolto
Zappia Leo – 28 anni
Zavettieri Antonio – assolto
Zavettieri Francesco – assolto
Zavettieri Mario – assolto
Zavettieri Pietro Bonaventura – assolto
Zimbalatti Giuseppe – assolto
Zito Renato – assolto
Zito Rocco Domenico – assolto
Zucco Cosimo – 8 anni
Zucco Domenico – 5 anni e 6 mesi
Zucco Giuseppe – 7 anni

(redazione@corrierecal.it)

fonte:https://www.corrieredellacalabria.it/

Archivi