Problema rifiuti ad Anzio: Siamo d’accordo con le richieste del PRC

ANZIO: “AFFINITA’ POLITICA TRA L’AMMINISTRAZIONE DE ANGELIS E LA SOCIETA’ VELITERNA”, ACCUSA IL PRC.

“Con il passaggio del servizio di raccolta, spazzamelo, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani dalla CIC alla Volsca Ambiente la città di Anzio è passata dalla padella alla brace. L’unico motivo che spiega tale scelta irresponsabile sta nell’affinità politica tra l’Amministrazione De Angelis e la società veliterna che, com’è noto, è politicamente vicina al centro destra.

La società naviga in pessime acque: priva di adeguate risorse finanziarie non riesce a garantire servizi efficienti nei comuni dove opera (Velletri, Albano, Lariano e Genzano).

In particolare a Velletri, il cui comune è il principale azionista pubblico della SPA, la Volsca si trova al centro di una bufera, che presenta vari aspetti inquietanti: dal punto di vista igienico-ambientale recentemente le strade cittadine sono state invase da montagne di rifiuti, sotto l’aspetto finanziario la società ha citato in giudizi il comune per il mancato pagamento di fatture per milioni di euro. Per ultimo, autentica “ciliegina sulla torta “, è arrivato anche l’avviso di garanzia all’amministratore delegato Alfredo Fragagnano, per l’ipotesi di reato di interruzione di pubblico servizio nella raccolta di rifiuti, seguito dalle sue dimissioni.

Alla luce di queste notizie allarmanti si comprende come mai la Volsca Ambiente, senza soldi, utilizzi ad Anzio i mezzi malandati del passato gestore, la Cic.

Per questi motivi Rifondazione Comunista chiede alla giunta De Angelis di rivedere la decisione di affidamento del servizio in house alla Volsca, non approvando e stipulando il 30 maggio il previsto contratto di servizio. L’interesse pubblico deve prevalere su quello di “bottega “.

Per il problema dei rifiuti ci sono altre strade percorribili. Ad esempio la creazione di una società multiservizi o, nell’immediato e per tamponare un’emergenza che poteva essere evitata, la concessione del servizio con gara d’appalto al massimo ribasso, ma con costo congruo rispetto ai necessari standard di efficienza “. Fin qui, il PRC.

Sulla soluzione del problema siamo d’accordo anche noi.

Archivi