Prima quello di Lubello a Formia, dopo due giorni quello di Zagaria a Casapesenna. Gli arresti di camorristi si susseguono grazie ai magistrati di Napoli che ringraziamo di cuore per quanto stanno facendo per combattere il mostro. In tre giorni due formidabili successi dello Stato di diritto. Lubello, con la moglie Katia Bidognetti figlia dell’omonimo boss, da Itri si erano trasferiti da poche settimane a Formia.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.