Prefettura di Latina

Roma, 16 settembre 2006

On. Giuliano AMATO
Ministro degli Interni – ROMA
Presidente del Consiglio dei Ministri – ROMA
E p. c
Ai segretari nazionali dei Partiti di centro sinistra – ROMA

OGGETTO: Prefettura di Latina

Sconcertati e delusi. Non troviamo altre parole per definire lo stato d’animo degli aderenti alla scrivente Associazione di fronte al comportamento dell’attuale Ministro degli Interni per quanto riguarda la situazione esistente nella Prefettura di Latina e non solo.

Comunicati stampa, note pubblicate sul nostro sito, lettere, sono rimasti tutti senza alcun esito, mentre restano invariati il clima di discriminazioni fra il personale di quegli Uffici e il comportamento persecutorio ai danni della Dottoressa Maria Rosaria Ingenito, già vice Prefetto vicario, trasferita qualche settimana fa dalla Prefettura di Latina a quella di Roma per… ”incompatibilità ambientale”.

Con la formazione del nuovo governo speravamo in un cambiamento delle cose. Ma, purtroppo, siamo costretti a ricrederci, almeno per quanto attiene ai temi della legalità ed all’azione di contrasto della criminalità organizzata.

Ci riferiamo-tanto per citare solo alcuni “casi”-al vergognoso trattamento riservato ad una dirigente nota per le sue qualità morali e professionali, qual’è la Dottoressa Ingenito (la quale dovrà presentarsi il 6 ottobre p. v. davanti al consiglio di disciplina per aver denunciato, nella sua veste di segretaria nazionale di un Sindacato, la situazione esistente nella Prefettura di Latina), alla procedure applicate per la sostituzione del Questore di Frosinone, alle decisioni assunte per il Comune di Ardea (Roma), la cui amministrazione, anziché essere sciolta, al pari di quella della vicina Nettuno, per le numerose illegalità e condizionamenti esterni rilevati dalla Commissione di accesso nominata dal Prefetto di Roma, è stata, al contrario, legittimata con incomprensibili, semplici inviti… a sanare situazioni insanabili (i prescritti certificati antimafia non si richiedono quando i lavori sono terminati da tempo! Il Prefetto di Roma sa molto bene che, senza tale certificato, le gare di appalto sono nulle!!!).

Ma quello che ci stupisce di più è il silenzio più assoluto delle forze politiche, degli esponenti politici, dei parlamentari presenti sul territorio.

Ci rivolgiamo, pertanto, ai segretari nazionali dei partiti tutti di centrosinistra, nella speranza (anch’essa vana?) che i “ casi “ indicati vengano affrontati e risolti con spirito di obiettività e di giustizia, senza “ condizionamenti ““delle solite burocrazie ministeriali che si riciclano e continuano a dominare sotto ogni gestione politica.

Dal sito INTERNET di questa Associazione potrete rilevare, volendolo, spunti, notizie e quant’altro per un auspicabile vostro intervento sul Ministro Amato.

Restiamo in attesa di un vostro cortese cenno di assicurazione al riguardo e cordialmente vi salutiamo

IL SEGRETARIO REGIONALE
Dr. Elvio Di Cesare

Archivi