”Predominio” della criminalità organizzata in provincia di Latina ? Il Questore risponde NO,ma i fatti lo smentiscono

”Predominio” della criminalità organizzata in provincia di Latina ? Il Questore risponde NO,ma i fatti lo smentiscono

 

 

 

Associazione Nazionale  per la lotta contro le illegalità e le mafie 

“Antonino Caponnetto”

“Altro” ed “Alto”

www.comitato-antimafia-lt.org                                                                                                                                                                                                                                        info@comitato-antimafia-lt.org

                                                                                                                                                                                                                                                                                       tel 3470515527

 

 

Se qualcuno pensa che l’Associazione Caponnetto con il Convegno di ieri sera a Sperlonga ritiene  esaurita la sua azione per quanto riguarda la situazione  drammatica esistente nel Basso Lazio e,in particolare,in provincia di Latina,si sbaglia ed anche di grosso.

Il Questore di Latina Dr.De Matteis,che comunque noi ringraziamo per la sua partecipazione ed il suo intervento,ha ammesso  la fondatezza di quanto noi andiamo sostenendo da anni circa quella drammaticità.

Egli,però,al contempo,ha tentato di rivoltare la frittata  addebitando  le responsabilità anche  alla   gente che non  collabora e non denuncia.

Al Questore  De Matteis,al riguardo,noi ci teniamo a far rilevare che,pur ammettendo la fondatezza di questa accusa  che noi stessi facciamo non da ora ma da anni,che sono le carte  a  smentirlo in certo senso.

Egli ha voluto fornire una  versione riduttiva  rispetto alla vera realta’  contestando la definizione di “predominio” da noi usata e negando l’esistenza di quei “patti” di cui si é parlato.

Egli,però,non ha detto  quali azioni  sono state fatte,sono in corso  e saranno  svolte  per contrastare il “predominio”,l'”occupazione “,l’invadenza “,la “pervasività” o come diavolo altro vuole chiamarli delle mafie pontine.

Egli  forse non é informato sul giudizio duro scritto dai PM Diana De Martino e Francesco Curcio  sulle inchieste “Damasco”.

Egli  non ha detto una sola parola su quanto  riportato da Il Fatto Quotidiano nel famoso articolo “Mafia Capitale,la palude pontina…………”a proposito delle bobine  delle intercettazioni riservate trovate addosso ad un soggetto che si é qualificato  come legato ad apparati di sicurezza.

Noi  non siamo teneri con la gente  e siamo i primi a  definirla  in gran parte omertosa e vile,ma dobbiamo ammettere che questa ha paura di denunciare perché non si sa mai  la fine che potrebbero fare le eventuali  denunce.

Il Questore di Latina  ieri sera ci ha profondamente deluso  e questo ci dispiace perché da lui ci aspettavamo ben altro.

E con noi se lo aspettavano le centinaia di persone che lui stesso ha potuto vedere in quel cinema superaffollato.

Infatti egli ha ammesso  che la situazione é grave e quindi ci ha dato ragione,ma non ha detto cosa hanno fatto finora  le forze di polizia e gli organi  giudiziari pontini per contrastare efficacemente il fenomeno mafioso.

Un discorso a metà tipico  del personaggio del………………….tutto bene madama la marchesa!!!!………….

 

                              LA SEGRETERIA

Archivi