Precisazione sul sequestro del fabbricato a Formia

UNA DOVEROSA PRECISAZIONE A PROPOSITO DEL SEQUESTRO DEL FABBRICATO A FORMIA DA PARTE DELLA GUARDIA DI FINANZA
Il sequestro in questione non riguarda l’intero fabbricato.
Per quanto riguarda la parte di esso dove è operante il centro medico di cui si è parlato, va precisato che i locali sono di due proprietari.
La parte più ampia è di proprietà CTP Immobiliare srl ed è quella che è stata acquistata ad un’asta fallimentare per un valore di circa 600.000 euro.
L’altro proprietario è invece un privato che possiede 130 metri quadrati che sono i locali collocati al piano terra fronte strada, quelli ciè dell’entrata del centro medico che affaccia su via Palazzo-Condotto.
Quest’ultima parte, come gli appartamenti dei piani superiori, non sono inseriti nell’ambito del sequestro né sono lambiti dall’indagine della Guardia di Finanza.

Archivi