Porto di San Felice Circeo. Preoccupazioni di D’Amato

LAZIO: RADDOPPIO PORTO SAN FELICE CIRCEO, D’AMATO (PD) PRESENTA INTERROGAZIONE

Roma, 24 nov. – (Adnkronos) – “Ho presentato oggi un’interrogazione urgente per lanciare un segnale di allarme al presidente della regione Piero Marrazzo circa l’ipotesi del raddoppio del porto di San Felice Circeo e la prossima conferenza di servizi, convocata per il 18 dicembre. Per l’appalto dei lavori rispunta infatti la stessa societa’, la Penta, seppur in un nuovo assetto societario, che nel passato si e’ vista revocare dall’attuale Giunta regionale l’autorizzazione per la costruzione di un mega impianto turistico-ricettivo nel basso Lazio”. Lo dichiara in una nota il consigliere del Pd alla regione Lazio, Alessio D’Amato.
“Gia’ in precedenza – prosegue D’Amato – i medesimi esponenti della Penta avevano ceduto le loro quote sociali, per rientrarne in possesso successivamente. Chiedo pertanto al presidente Marrazzo di valutare in via preventiva con il supporto degli organi competenti, a partire dalla direzione nazionale antimafia e dalla Dda, la situazione relativa alle societa’ interessate al raddoppio del porto di San Felice Circeo, tenuto conto che in tutte le relazioni della direzione nazionale antimafia sul Lazio i settori delle attivita’ turistico-ricettive e della portualita’ a sud della regione, sono indicati – conclude – come quelli maggiormente a rischio per il riciclaggio di denaro sporco”.

(tratto da Metropolisinfo – Frosinone

Archivi