Polizia di Stato. Agghiacciante dichiarazione:”Ormai per il Ministro dell’Interno siamo carne da macello da gettare in pasto ai manifestanti affamati”.

Libero Polizia di Stato

Noi riteniamo che L’Arma dei Carabinieri, la Polizia di Stato ed il Corpo della Guardia di Finanza sono essenziali per il nostro Paese. e che gli uomini e le donne che indossano quelle divise e mettono a repentaglio la propria vita per il bene comune meritano rispetto concreto e non solo parole “istituzionali e di circostanza” per acquietare l’animo dell’opinione pubblica. – Io sto con i Carabinieri, con i Finanzieri, con i Poliziotti senza se e senza ma.

Le notizie apprese nel tempo lasciano l’amaro in bocca: Un poliziotto, un finanziere o un carabiniere costa allo Stato Italiano la metà di un immigrato. I problemi irrisolti sono tanti e da noi più volte raccontati: Forze di Polizia civili e militari: il tema dei suicidi e della sicurezza del personale merita attenzione.

Abbiamo anche scritto a Matteo Renzi e Beppe Grillo, gli unici due leader politici riconosciuti ma non c’è stata risposta. Carabinieri, finanzieri, poliziotti e militari … aspettano le risposte da Beppe Grillo e Matteo Renzi. Noi non molliamo. Continuiamo la battaglia per la difesa delle libere Istituzioni, della Giustizia, della Legalità, dell’Etica e della Morale Publbica e per la vostra tutela e rispetto, perché voi uomini e donne delle Forze Armate siete la garanzia per la nostra sicurezza quotidiana. E, di questo vi ringraziamo. Conosciamo i vostri sacrifici, che si estendono anche alle vostre famiglia e si riflettono sulla vostra vita personale. Stiamo al vostro fianco e faremo sentire la vostra voce a tutela dei vostri giusti diritti.

ordine pubblico aggressione a Polizia

Questo e tanto altro ai danni degli uomini e delle donne delle forze dell’ordine  non deve più accadere:

Violenza gratuita sulle forze dell’ordine: 7 finanzieri contusi; il capo della squadra mobile Marco Calì in ospedale.

“Mandati al macello” è il grave grido d’allarme dei poliziotti impiegati in ordine pubblico.

aggressione a forze dell'ordine

Il tutto ha superato il limite con l’agghiacciante denuncia di Giuseppe Camardi, segretario provinciale dell’UGL di Milano riportata nell’articolo a firma di Salvatore Garzillo: “Renzi disarma la polizia: fatevi menare” pubblicato sul giornale Liberoquotidiano del 15 novembre 2014 del direttore Maurizio Belpietro.

“Avevamo l’ordine di non usare i manganelli e di non reagire. Ormai per il Ministro dell’Interno siamo carne da macello da gettare in pasto ai manifestanti affamati”.  … In mezzo la polizia, diventa l’antistress sociale, ridotta a manichino da crash test da prendere a botte e con ordine superiore di non usare i manganelli. Neppure quando la tensione diventa scontro, neppure quando lo scontro diventa aggressione.”

Valter Mazzetti, segretario generale dell’UGL polizia, spiega: “Di fatto siamo diventati un punchball, assolviamo al ruolo di sfogo sociale. Con l’aumento del disagio, per attirare l’attenzione di una politica disattenta i contestatori alzano il livello dello scontro con le forze dell’ordine. E noi ci troviamo tra due fuochi. I poliziotti sono un cuscinetto, transenne umane, e fino a quando non ci sarà una risposta politica la situazione peggiorerà”. … Di recente il Ministero ha mostrato, le nuove “regole d’ingaggio” in corteo, spiegando che il contatto fisico con i manifestanti “deve essere l’extrema ratio”. Il principio non vale per i manifestanti. …”

Archivi