Politica e mafie in provincia di Latina

Diana De Martino e Francesco Curcio, i due PM della DDA che hanno coordinato le indagini sul “caso Fondi”, lo hanno scritto chiaramente.

Nel distretto giudiziario di Latina la gran massa di indagini su casi di reati di stampo mafioso è stata rubricata come se si trattasse di reati comuni.

Un giudizio duro, ma chiaro e tale da meritare gli opportuni approfondimenti da parte non solo delle autorità giudiziarie superiori ma anche di quella parte politica –il centro sinistra pontino – che si riempie la bocca di parole come “legalità” e “lotta alle mafie”.

Silenzio assoluto!!!

Quando noi sosteniamo che il problema della lotta alle mafie è tutto politico!

A leggere il contenuto delle intercettazioni della parte del “ voto di scambio” dell’inchiesta “ Formia Connection” fatta dalla Polizia di Stato, si resta sbigottiti.

Un notissimo esponente politico che ricopre importanti cariche istituzionali telefona ad un componente di una nota famiglia per chiedergli i voti per il suo partito ed anche per un suo amico.

“Dimmi che cosa posso fare per te, sono a tua completa disposizione”, gli rispondono dall’altra parte del telefono.

“Come sempre”, aggiungono.

(Si tratta della telefonata n 366 postazione 18 trascritta e depositata come allegato all’informativa del 25 maggio 2004 pag 175 del fascicolo processuale).

“Come sempre”.

Bene.

Quella parte di inchiesta è stata “ARCHIVIATA”.

Ripetiamo: “ ARCHIVIATA”.

Si sta procedendo solamente per gli eventuali reati comuni.

Senza che nessuno si sia chiesto il “ perché”!

Con queste premesse, non meravigliamoci, poi, se un consigliere regionale, attualmente in custodia cautelare per gravi reati, resta a fare il Presidente della Commissione LL. PP. alla Regione Lazio; se una consigliera di Sabaudia, indagata dalla DDA di Napoli, non viene rimossa;

se a Minturno, dopo quello che è successo e sta succedendo, non si avverte l’obbligo di mandare una Commissione di accesso; se non ci si pone nemmeno una domanda sul “ perché”, mentre a Frosinone la Guardia di Finanza fa in un anno ben 140 verifiche, in provincia di Latina se ne sono fatte appena 3; se a Fondi il governo non ha adottato alcun provvedimento e tutto è rimasto come prima;… se Terracina, Formia, Gaeta, Sperlonga, Sabaudia… e così via sono invase da mafiosi e dai loro sodali in giacca e cravatta e nessuno denuncia, nessuno parla (a cominciare dai partiti politici, fatta qualche rarissima eccezione)…

Si tratta solo di paura, di viltà o di qualche altra cosa???

Archivi