Perche tanti ritardi nell’approvazione della legge sul parco dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi?

“MARRAZZO DOVE SEI “, COMINCIA A GRIDARE LA GENTE, NELL’ATTESA INFINITA CHE VENGA APPROVATA LA LEGGE CHE ISTITUISCE IL PARCO DEI MONTI AUSONI E DEL LAGO DI FONDI

Lo avevamo paventato che “Qualcuno” stesse tramando per far… saltare tutto e quel “qualcuno” aveva anche sparso la voce che… ci avrebbe querelato.

Non ci piace, caro Presidente Marrazzo, quanto sta avvenendo alla Regione in relazione al progetto di istituzione del Parco dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi. Troppe correzioni rispetto al progetto originale e, soprattutto, troppe esitazioni nell’approvarlo e troppi, troppi ritardi. C’è “qualcuno “, a livello politico ovviamente, che sta… ” giocando” pesantemente? Noi sappiamo che gli interessi sono grossi e sospettiamo anche chi possa essere quel “qualcuno”, ma non vogliamo essere accusati di essere i sostenitori della… cultura del sospetto, anche se riteniamo che abbia ragione chi ha detto che… ” A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca “.

Ce ne siamo accorti da tempo e, in particolare, quando, recatici presso l’Ufficio Contenzioso e Vigilanza del Dipartimento Urbanistica della Regione Lazio per il “caso “ di SS. Cosma e Damiano, abbiamo pensato di fare una panoramica anche sui “casi” dell’abusivismo sulla Piana di Fondi.

C’era solamente il fascicolo… dell’Isola dei Ciurli. Non c’erano altri fascicoli che potrebbero riguardare… imprenditori campani!!!

Il Presidente Marrazzo, la Direzione Nazionale Antimafia, la magistratura e le forze dell’ordine locali conoscono la situazione?

Alcune notti fa, in contrada Villa, nella zona delle Sugherete, è “crollato “ il tetto di un casolare. Qualcuno parla di un’esplosione, come causa determinante e di un “avvertimento “in quanto si tratta di casolare antico ricadente sul territorio dell’istituendo Parco dei Monti Ausoni.

“E’ un dato di fatto che i continui ritardi della vicenda Parco hanno fatto aumentare i reati ambientali in paese, dall’abusivismo ai danneggiamenti. Qualcuno non vuole capire che in paesi come il nostro il Parco significa possibilità di riportare la legalità a livelli accettabili per una civile convivenza “, scrivono alcuni amici del Comitato Pro-Parco, di cui la nostra Associazione fa parte.

Noi abbiamo segnalato la situazione anche all’on. Laurelli, Presidente della Commissione regionale contro la criminalità, la quale si è subito mossa. La ringraziamo, ma stiamo ancora aspettando che si muova personalmente Marrazzo perché stiamo notando… cose che non ci piacciono affatto.

Nel contempo chiediamo che la DIA, il Col. dei CC. Rotondi, il Questore D’Angelo e la Guardia di Finanza “mettano il naso “ per… capire le ragioni di tali ritardi nell’approvazione della legge sul Parco.

Nessuno dimentichi che pochi mesi fa, proprio a Fondi, c’è stato il suicidio del Comandante della Guardia di Finanza, Capitano Fedele Conti, suicidio determinato da ragioni che non sono state ancora accertate.

Associazione Regionale per la lotta contro le illegalità e le mafie “Antonino Caponnetto”

Archivi