Perché il nostro Convegno a Pastena ?

PERCHE’ IL CONVEGNO ANTIMAFIA A PASTENA?

Perché Pastena è il paese natio ed il luogo dove riposano le spoglie del Capitano Fedele Conti, comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Fondi, morto suicida dopo appena pochi mesi dalla data della sua assunzione del comando nella città pontina, vittima, a nostro avviso, del sistema mafioso di cui hanno parlato le cronache di tutta Italia.

Fedele Conti era un Ufficiale onesto, pulito, preparato, coraggioso, fedele al giuramento di fedeltà allo Stato da lui prestato.

Con il convegno nel suo paese abbiamo voluto onorare la sua memoria e ricordare a tutti gli immemori l’impegno profuso da una persona onesta a tutela della legalità.

Questo è stato il motivo principale, al quale, poi, se ne aggiungono altri.

In occasione delle recenti elezioni amministrative, è stato eletto sindaco, dopo anni di battaglie dall’opposizione, il nostro caro amico Arturo Gnesi, un amico strettissimo del Capitano Conti, membro, peraltro, del Consiglio Direttivo della nostra Associazione.

Arturo, medico, è un’altra persona di specchiata onestà che da una vita si batte in difesa dei valori della giustizia sociale e della legalità.

Noi vogliamo fare di Pastena un caposaldo nella lotta contro le mafie in una provincia, qual’è quella di Frosinone, dove la criminalità organizzata è entrata pesantemente, grazie anche al torpore della maggior parte dei cittadini e all’inerzia delle vecchie istituzioni.

Per anni ci siamo dovuti scontrare con esponenti politici ed istituzionali che, negando una realtà sotto gli occhi di tutti, hanno negato spudoratamente l’esistenza del fenomeno mafioso.

Oggi sembra che le cose stiano lentamente cambiando e noi, con la nostra presenza, intendiamo appunto accelerare questo processo di cambiamento scuotendo la coscienza e le intelligenze dei cittadini perbene della provincia di Frosinone.

Archivi