Per la vicenda di Luigi Leonardi non ci fermeremo alla richiesta di intervento del Capo dello Stato.La cosa non finisce qua.

.Per la vicenda del rifiuto da parte della Prefettura di Caserta di rilasciare l’autorizzazione di accesso agli atti al Testimone di Giustizia Luigi Leonardi ,oltre  alla richiesta di intervento del Capo dello Stato che già abbiamo fatto,avvieremo altre iniziative.La cosa non finisce qua perché é giunta l’ora di  capire bene da quale parte  taluni presidi territoriali dello Stato stanno,se da parte dello Stato o della camorra.

QUESTA STORIA DEL RIFIUTO OPPOSTO A
LUIGI LEONARDI DA PARTE DELLA
PREFETTURA DI CASERTA NON FINISCE QUA.

Siamo disposti ad andare fino in fondo per ottenere
ampia soddisfazione  in ordine alla vicenda del  rifiuto
opposto  dalla Prefettura di Caserta a Luigi Leonardi
di rilasciargli l’autorizzazione all’accesso agli atti
relativi alle denunce da lui fatte dopo quanto subito da
parte di elementi  probabilmente collegati  con la
criminalità organizzata.
Ci fermeremo quando il Prefetto in persona  gli
chiederà scusa e gli rilascerà immediatamente quanto
da lui richiesto.
Ma non solo perché anche questo non basterà a farci
ritenere soddisfatti in quanto il nostro obiettivo é
quello di chiarire una buona volta per  sempre da
quale parte sta ognuno,se contro la camorra o a
favore.
Pretendiamo che il chiarimento ci venga
personalmente dal Prefetto.
Ora siamo veramente stufi dei comportamenti di chi in
Italia dice di stare con lo Stato-Stato
e,poi,oggettivamente si comporta come coloro che
stanno dall’altra parte.
Questo é il punto che a noi interessa soprattutto.
Abbiamo già chiesto l’intervento del Capo dello Stato
ma non ci fermeremo perché segnaleremo la cosa
anche alla DDA per “capire” il motivo di tali

comportamenti e continueremo a denunciare
mediaticamente,anche a mezzo di manifesti
pubblici,non trascurando di far presentare
interrogazioni in Parlamento.
La Prefettura di Caserta rappresenta uno dei presidi
dello Stato dove in passato ci sono state situazioni di
cui si é dovuto occupare la cronaca e l’Associazione
Caponnetto ,pertanto,vuol vederci chiaro e verificare
se ci sono ancora o meno residui di quelle situazioni.
Non ci fermeremo qua.

Ass.A.Caponnetto
www.comitato-antimafia-lt.org

Archivi