Passata la festa ,gabbato lo santo?

PASSATA LA FESTA,GABBATO LO SANTO……………

E DA OGGI IN AVANTI CHI VIENE AL NOSTRO FIANCO A SCOPRIRE I MAFIOSI ED A DENUNCIARLI,NOMI E COGNOMI??????????????????

Parole,parole,parole…. Tante parole.

Roboanti,maestose,profetiche,ammonitrici e chi più ne ha più ne metta.

Abbiamo letto di tutto e visto tutto e tutti ,attraverso i video e le agenzie.

L’establishment in pompa magna,in prima fila e sul palco,alcuni dei quali affannati a gridare inni di guerra alle mafie,giaculatorie accalorate,osanna agli organizzatori della parata.

Un caleidoscopio di colori,bandiere e credi,tutti uniti a gridare “abbasso la mafia” e a commemorare chi per mano di mafia ci ha rimesso la pelle.

Lodevole. Esaltante.

Ma da oggi in avanti chi ci dice se ad Aprilia,a Fondi,a Latina,a San Felice Circeo,a Sabaudia,a Terracina,a Fondi,a Sperlonga,a Itri,a Gaeta,a Formia,a Mintuno,a Cassino,a Frosinone,a Viterbo,a Casoria,ad Isernia,a Roma,Torino,Firenze,Ancona,Vibo Valentia sta aprendo un nuovo supermercato in odor di mafia,o é stata rilasciata una concessione edilizia o approvata una variante urbanistica a favore di tizio o caio in odor di camorra,di ‘ndrangheta o di cosa nostra?

Chi ci dice ,di quelli che hanno sfilato nei giorni scorsi contro la mafia ,se per caso un esercizio commerciale,un’industria,un palazzo,un cinema,un maneggio sono passati di mano e sono stati accaparrati da persone sospette?

Chi va presso una Camera di Commercio a richiedere una visura per individuare le vere identità dei costruttori,dei nuovi proprietari,degli acquirenti?

Chi ci dice se il tal sindaco,o assessore,o consigliere é colluso con i mafiosi e fa business con loro?

Chi ci dice se la tale Procura della Repubblica,il tale Comando,la tale Questura fanno o non fanno le indagini patrimoniali e indagano come si deve per intercettare i capitali mafiosi?

Ci limitiamo a poche cose,che,però,sono fondamentali nella lotta alle mafie,perché ,se non si fanno ,tutto si riduce ad una sfilza di bla bla.

E’ lodevole andare in piazza a gridare contro le mafie ed a commemorare i defunti,a patto,però,che non si dimentichi che ci sono migliaia di altre persone,fisicamente ancora in vita,ma candidate da un momento all’altro a non esserlo più.

Testimoni e Collaboratori di Giustizia,Magistrati,giornalisti d’inchiesta,rappresentanti di associazioni antimafia,delle forze dell’ordine ,scrittori d’avanguardia,dimenticati e maltrattati soprattutto da chi decide e comanda,da coloro cioè che,anche se per interposta persona,nei giorni scorsi erano in piazza a sfilare in pompa magna.

Da oggi chi sta ,di tutti quelli, al nostro fianco??????????????………..,…….

Li aspettiamo a braccia aperte.

Archivi