“Pacchetto Sicurezza”: si allargano le maglie nella lotta contro l’usura?

A lanciare l’allarme è stato il Sen. Costantino Garraffa, componente della Commissione Parlamentare Antimafia e, al contempo, Presidente dell’Associazione antiracket ed antiusura “Sos impresa Palermo”, il quale ha dichiarato:

“Purtroppo registriamo che il decreto sicurezza, anche oggi tanto decantato dal Governo nazionale, sta creando enormi danni alla lotta all’usura”.

L’allarme è scattato dopo il provvedimento adottato dai giudici della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, i quali hanno respinto la richiesta di sequestro dei beni di un ex funzionario della Dogana che è stato condannato per usura.

Ciò in quanto, secondo i giudici, con l’entrata in vigore del cosiddetto “pacchetto sicurezza, è stata abrogata la norma introdotta dalla legge 55 del 1990 che allargava l’applicazione delle misure di prevenzione patrimoniali antimafia “ai soggetti socialmente pericolosi in quanto dediti ai delitti di usura”.

Anziché andare avanti nella lotta contro la criminalità, insomma, stiamo regredendo in maniera inquietante!

Archivi