Ostia nella morsa di mafie e criminalità comune. Nuovo incendio. Una catena interminabile di attentati.

Mentre scriviamo,ci giunge,improvvisa,la notizia, diramata dai cronisti di H24 per primi,degli arresti di esponenti della Soc.DE VIZIA,grossa società che gestisce in molti comuni della provincia di Latina e d’Italia il servizio di raccolta di rifiuti.Riconosciamo tutto intero il merito di questa importante operazione ai magistrati di Latina e,in particolare, ai militari del Gruppo Provinciale della Guardia di Finanza di Formia e non intendiamo assolutamente azzardare sulla vicenda giudizi di sorta.
Siamo convinti che la bravura del Maggiore Brioschi e dei suoi collaboratori più diretti farà in modo che si vada fino in fondo e che le indagini portino a chiarire tutti i lati del caso ,in quanto presumiamo che le indagini proseguiranno.
Ma,al di là dell’esito di queste,il discorso che ci interessa é più generale ed afferisce alla funzionalità dell’impianto investigativo della provincia di Latina e,soprattutto,del sud pontino.
La Guardia di Finanza,dopo la venuta di Ufficiali e Comandanti del livello del Colonnello Kalenda e del Maggiore Brioschi,ha fatto un grosso salto di qualità in questa provincia e questo ci fa un immenso piacere perché vuol dire che su questi territori lo Stato sta dimostrando da qualche tempo di voler fare sul serio sul piano dell’azione del contrasto del malaffare e della criminalità.
Vorremmo dire altrettanto di altri e questo soprattutto per quanto riguarda la lotta alle mafie,ma,al momento,non ci é dato di farlo,dato anche il fatto che corrono voci circa l’esistenza di un piano di ristrutturazione la cui esecuzione noi fermamente auspichiamo.
Giudicheremo alla fine.
Certo é che,a fronte di una situazione drammatica determinata finora anche dall’inadeguatezza dell’azione messa in campo da uno Stato a dir poco distratto,c’é sempre più l’esigenza di un impegno più concreto e vivace da parte degli apparati dello Stato.
Qualcuno ci ha domandato:”ma come mai che in provincia di Latina ed in particolare nella sua parte meridionale-Gaeta,Formia-Itri-Fondi-Sperlonga” le mafie spadroneggiano e non ci sono mai azioni risolutive che le blocchino?”.
Il discorso é tutto qua e nessuno é riuscito finora a dare una risposta a questa domanda.
La stessa vicenda “Fondi”,a bocce ferme,presenta molti lati oscuri ai quali prima o poi,bisogna far seguire delle risposte.
“Fa caldo la notte sul lungomare”,ci comunicano mentre scriviamo da Ostia alludendo ad un nuovo incendio che c’é stato stanotte.
“Fa caldo sul lungomare romano,ma fa caldo su tutta la parte del sud di Roma ,fino ai confini della Campania.”
Il problema dei problemi é lo Stato rappresentato su questi territori da personale inadeguato e dalla presenza massiccia di forze,come la massoneria,alle quali finora é stata dedicata scarsa attenzione.
Sì,la massoneria probabilmente….deviata!

Archivi