Operazioni della Guardia di Finanza a Roma: si tratta di azioni di un singolo criminale o c’è qualche organizzazione dietro?

FAMOSI BAR DI ROMA AL CENTRO DI UNA COMPLESSA INDAGINE DELLA GDF DI ROMA. E’ BANCAROTTA FRAUDOLENTA CON GIRANDOLE SOCIETARIE SVIZZERE E LUSSEMBERGHESI: E’ SOLO IL FRUTTO DI UN CRIMINALE ISOLATO O C’E’ QUALCOSA D’ALTRO?

fonte: apcom 28 aprile 2010
Roma, bancarotta fraudolenta: sequestrati 2 noti bar del centro
In manette l’imprenditore proprietario e altre 3 persone
Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Roma ha arrestato questa mattina 4 persone e sequestrato le società proprietarie di due famosi bar romani, il Benji di piazza Mazzini e il Farnese di via dei Baullari vicino Campo de’ Fiori. In manette sono finiti l’imprenditore Valter Silvestro e tre persone suoi prestanomi. Il principale reato contestato agli arrestati è la bancarotta fraudolenta, per un passivo di circa 10 milioni di euro, derivante dal fallimento di alcune aziende riconducibili a Valter Silvestro e deliberatamente condotte al dissesto e svuotate del loro patrimonio in danno dei propri creditori. Lo svuotamento delle società è avvenuto attraverso fittizie operazioni di riorganizzazione societaria, passaggi di quote azionarie e operazioni commerciali simulate, anche con una società svizzera e una lussemburghese, riconducibili allo stesso Silvestro.

Archivi