Operazione Tiberio, spuntano i contatti di Masi e Volpe con ambienti del Vaticano

Operazione Tiberio, spuntano i contatti di Masi e Volpe con ambienti del Vaticano

Operazione Tiberio, spuntano i contatti di Masi e Volpe con ambienti del Vaticano

Sabato 21 gennaio 2017

Rapporti con il Vaticano e con alte personalità del mondo diplomatico. Emergono dettagli importanti sull’inchiesta Tiberio che ha portato a 10 arresti a Sperlonga. Il quotidiano Il Messaggero pubblica particolati legati all’inchiesta della Procura di Latina in merito alla posizione di Isidoro Masi (responsabile dell’ufficio tecnico di Sperlonga) e l’imprenditore Nicola Volpe (indicato dall’accusa come il promotore dell’associazione per delinquere).

I due avrebbero avuto degli incontri a Roma, in particolare il 25 febbraio 2016 «Volpe aveva organizzato una serie di incontri con i rappresentanti del Vaticano a cui doveva partecipare anche Masi». Incontri che servivano a ottenere sostegno per un progetto benefico, la Casa dei Mestieri a Cuba, che poteva essere finanziato dal Ministero degli Esteri. «I vantaggi per Masi – scrivono gli investigatori – non finivano con il progetto di ristrutturazione della chiesa di Santa Croce in Piazza Trento di Tivoli. Veniva infatti individuato un altro sforzo, da parte di Volpe a favore di Masi, funzionale a sponsorizzare un progetto di quest’ultimo, affinché ottenesse un finanziamento dal Ministero degli Esteri Italiano, necessario alla realizzazione della Casa dei Mestieri a Cuba».

Un ecclesiastico si sarebbe dunque interessato del progetto, promettendo di muoversi nell’ambiente diplomatico per spianare la strada al finanziamento. Le persone coinvolte hanno ruoli importanti all’interno della Santa Sede, ma è bene precisare che non sono indagate. Viene chiesto, in pratica, di coinvolgere un’associazione religiosa e possibilmente una Ong a supporto del progetto. «In tal modo si garantiva una maggiore probabilità di ottenere il finanziamento pubblico. Senza una copertura di tale livello anche una buona opera non sarebbe riuscita ad ottenere il finanziamento richiesto».

fonte:http://www.latina24ore.it/

Archivi