Operazione in corso della DDA di Napoli che riguarda anche Fondi

ALTRA OPERAZIONE DELLA DDA DI NAPOLI IN TUTTO IL CENTRO SUD ORDINI DI CUSTODIA CAUTELARE ANCHE DI SOGGETTI RESIDENTI A FONDI

E’ interessata anche la provincia di Latina – Fondi, in questo caso – dall’operazione in corso nel centro-sud su input della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Con parecchi ordini di custodia cautelare.

Un’ulteriore, ennesima conferma dell’altissimo livello di penetrazione mafiosa nel tessuto economico fondano e del sud pontino.

Nell’esprimere ancora una volta i nostri sentimenti di gratitudine ai bravissimi magistrati della Procura di Napoli, sempre in prima linea nel combattere la criminalità che opera anche nel Lazio, non possiamo esimerci dal confermare i nostri giudizi negativi per quanto attiene al comportamento di quella parte di classe politica nazionale e locale che, malgrado l’evidenza, continua a negare l’esistenza del fenomeno mafioso nel Basso Lazio e, più in particolare, nel sud pontino, determinando l’insorgenza, così facendo, di sospetti di rapporti collusivi con la criminalità organizzata.

Non a caso noi stiamo insistendo da tempo sull’esigenza di alzare lo sguardo ai “piani alti” in quanto sarebbe irrazionale pensare che le mafie siano state in grado di infiltrare il nostro impianto economico in maniera così invasiva senza una sponda e dei supporti negli ambienti politici ed istituzionali.

D’altro canto che tali rapporti esistano è provato anche da quanto è emerso nelle due inchieste più famose di questi ultimi anni:

la “Formia Connection”, inspiegabilmente archiviata nella parte che riguarda la parte del “voto di scambio”, e la “Damasco” che interessa, appunto, Fondi.

Archivi