Onoratelo ed onoriamolo almeno dopo che è morto ,ucciso, prima che dal sicario, dall’indifferenza e dall’insensibilità di tantissima gente…………………………………………..

APPREZZIAMO L’INIZIATIVA CON LA QUALE IL POPOLO DI FORMIA HA VOLUTO GRIDARE IL SUO SCONCERTO PER L’UCCISIONE DI MARIO PICCOLINO,MA NON POSSIAMO SOTTACERE IL NOSTRO NEL CONSTATARE CHE CIO’,COME SEMPRE ED IN OGNI DOVE,AVVENGA……..”DOPO”, A MORTE AVVENUTA.
TI SANTIFICANO DOPO CHE SEI STATO AMMAZZATO.
“PRIMA” NESSUNO TI ASCOLTA E TI TROVI SEMPRE MALEDETTAMENTE SOLO A COMBATTERE CONTRO I MAFIOSI,ALCUNI DEI QUALI LI TROVI,SECONDO LA REGOLA DEL MANDANTE CHE E’ FRA I PRIMI A PARTECIPARE AL TUO FUNERALE, IN QUEI PARTITI ED IN QUELLE ISTITUZIONI CHE AVREBBERO DOVUTO ASCOLTARTI E PROTEGGERTI “PRIMA” CHE TU FOSSI AMMAZZATO.
I PRODROMI DI QUANTO E’ AVVENUTO – E DI QUANTO PROBABILMENTE CONTINUERA’ AD AVVENIRE SIA A FORMIA CHE IN TUTTO IL SUD PONTINO-CI SONO TUTTI NELL’INCHIESTA FATTA MOLTI ANNI FA PROPRIO A FORMIA SUI RAPPORTI FRA SOGGETTI DELLA POLITICA E DELLE ISTITUZIONI ED ELEMENTI APPARTENENTI A FAMOSE FAMIGLIE CAMORRISTICHE,LA “FORMIA CONNECTION”,
QUALCUNO HA VOLUTO ARCHIVIARE,NEL SILENZIO GENERALE DI CITTADINI,PARTITI ED ISTITUZIONI,LA PARTE DI QUELLA INCHIESTA CHE RIGUARDAVA APPUNTO QUEI RAPPORTI.
FORSE,SE CI FOSSE STATA ALLORA LA RIBELLIONE CHE SEMBRA IN ESSERE-SPERANDO CHE DURI -ORA,NON SAREMMO ARRIVATI AD UN PUNTO DI NON RITORNO QUAL’E’ QUELLO ATTUALE E MARIO PICCOLINO NON SAREBBE STATO UCCISO.
MA,TANT’E’,IN QUESTO PAESE SI PIANGONO QUESTE PERSONE DOPO CHE SONO STATE UCCISE,SEMPRE DOPO.
ED I PRIMI A FAR FINTA DI PIANGERLE SONO SEMPRE I RESPONSABILI MORALI,COLORO CHE AVREBBERO AVUTO L’OBBLIGO DI INTERVENIRE PER RIMUOVERE LE CAUSE DI QUESTI ORRENDI,CRIMINALI FENOMENI.
SONO ANNI CHE DENUNCIAMO LE CARENZE TERRIBILI DI UN IMPIANTO INVESTIGATIVO LOCALE NON ALL’ALTEZZA DELLA SITUAZIONE.
SI E’ SEMPRE MINIMIZZATO,SOTTOVALUTATO,NEGATO,MALGRADO L’EVIDENZA DELLA REALTA’,LA PRESENZA DELLA MAFIA A FORMIA E NEL SUD PONTINO,UNA MAFIA CHE HA SALDI COLLEGAMENTI CON ELEMENTI DELLA POLITICA E DELLE ISTITUZIONI LOCALI,COME PERALTRO HANNO ACCERTATO INCHIESTE GIUDIZIARIE COME LA “FORMIA CONNECTION”,LE “DAMASCO” ED ALTRE ANCORA.
SI RACCOGLIE QUELLO CHE SI SEMINA.
PURTROPPO,DI FRONTE ALLA CODARDIA,ALL’IPOCRISIA DELLA MAGGIOR PARTE DELLA GENTE, A RIMETTERCI SONO SEMPRE LE PERSONE PIU’ NOBILI,QUELLE PIU’ GENEROSE,I MIGLIORI,COME,APPUNTO,OGGI,MARIO PICCOLINO,MENTRE IERI,SEMPRE IN PROVINCIA DI LATINA,L’AVV.MAIO AD APRILIA,DON BOSCHIN A BORGO MONTELLO DI LATINA,L’AVV.MOSA A TERRACINA,L’AVV.AVINO. VOGLIAMO AGGIUNGERE A QUESTO TRISTE ELENCO DI VITTIME DI MAFIA E DEL “SISTEMA” IL CAPITANO FEDELE CONTI,COMANDANTE DELLA COMPAGNIA DELLA GUARDIA DI FINANZA DI FONDI!
NON VOGLIAMO ESSERE UCCELLI DEL MALAUGURIO,MA TEMIAMO CHE,COME E’ SEMPRE ACCADUTO,FRA UNA SETTIMANA I RIFLETTORI SI SPEGNERANNO SU QUESTO ENNESIMO DELITTO DEL “SISTEMA”,SULLE CAUSE CHE LO HANNO DETERMINATO ,NON SI RIMUOVERA’ NEMMENO UN GRAMMO DI POLVERE E DI MARIO PICCOLINO SARANNO IN POCHI A RICORDARSI,COME DEI MAIO,DEI DON BOSCHIN,DEL CAPITANO CONTI E VIA DICENDO.
MAI COME IN QUESTA CIRCOSTANZA VORREMMO TANTO SBAGLIARCI!
QUANTA IPOCRISIA !!!!!!!!!!!

LEGGIAMO COMMENTI  , APPELLI ,SLOGAN CHE  SCORRONO SUL WEB E CHE CI FANNO INORRIDIRE,COME AD ESEMPIO,” NON CI FAREMO INTIMORIRE”.

L’ASSASSINIO DEL POVERO MARIO,CHE FU GIA’ AGGREDITO E GRAVEMENTE FERITO NEL 2009 ( E LO RICORDIAMO A CHI HA LA MEMORIA CORTA,NOI DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO FUMMO I PRIMI AD ESSERE DA LUI CHIAMATI ED AD INTERVENIRE AL SUO FIANCO ),NON E’ CHE IL NATURALE EPILOGO DELL’EVOLVERSI DI UNA SITUAZIONE CHE E’ ANDATA DEGRADANDO  NEGLI ANNI  PER COLPA DELLA POLITICA CORROTTA E DI ISTITUZIONI SCADENTI.

UNA POLITICA CORROTTA,UN  SISTEMA MAFIOSO E DELLE ISTITUZIONI COSI’ FLACCIDE E SCADENTI ,CON I CUI RAPPRESENTANTI NOI ABBIAMO L’ORGOGLIO DI NON  VOLER ANDARE NEMMENO A PRENDERE UN CAFFE’ AL BAR.

NOI DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO  APPENA UN ANNO FA ABBIAMO  SVOLTO PROPRIO A FORMIA –  E CON LA PRESENZA ANCHE DEL POVERO MARIO,-  UN IMPORTANTE CONVEGNO   CHE HA VISTO LA PARTECIPAZIONE DI MAGISTRATI INQUIRENTI E GIUDICANTI, DI ONCOLOGI DEL LIVELLO DEL PROF.MARFELLA,DI RAPPRESENTANTI QUALIFICATI DELLE FORZE DELL’ORDINE DEL LIVELLO DEL GENERALE COSTA DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO,GIORNALISTI D’INCHIESTA,CONVEGNO DURANTE IL  QUALE ABBIAMO PARLATO DI,………………BONIFICA DEL TERRITORIO E DELLA POLITICA E DELLE ISTITUZIONI.

ABBIAMO INDICATO DELLE SOLUZIONI,LA PRIMA DELLE QUALI  E’ STATA L’ISTITUZIONE A FORMIA DI UN SUPERCOMMISSARIATO DELLA POLIZIA DI STATO,COME A CASSINO E SCAMPIA,IL CUI DIRIGENTE DOVRA’ ESSERE UN PRIMO DIRIGENTE E CON L’INSEDIAMENTO DI UNA SEZIONE DELLA SQUADRA MOBILE.

.TALE INIZIATIVA DOVRA’ ESSERE ACCOMPAGNATA DA UNA SECONDA: L’ASSEGNAZIONE ALLA QUESTURA  ED AI COMANDI PROVINCIALI DELLA GUARDIA DI  FINANZA E DEI CARABINIERI DI LATINA DI PERSONALE PREPARATO PROVENIENTE DALLO SCO,DAL GICO O DALLO SCICO,E DAL  ROS –    E DA UNA TERZA:   L’ISTITUZIONE  DI UNA SEZIONE DELLA DIA DA ALLOCARE NELL’ATTUALE CASERMA DELLA COMPAGNIA DELLA GUARDIA DI FINANZA DI FONDI  O IN QUELLA DEI CARABINIERI DI SPERLONGA DOVE C’E’ LA NECESSARIA CAPIENZA SIA  PER GLI UFFICI E CHE  PER L’INSTALLAZIONE  DELLE APPARECCHIATURE NECESSARIE.

NOI NON CONTIAMO AFFATTO SU QUELLA PARTE DELLA POPOLAZIONE , DELLA POLITICA E DELLE ISTITUZIONI CORROTTE ED INQUINATE,PERALTRO,  DAGLI INNESTI DI QUOTE DI GENTE  CHE HA RADICI CULTURALI IN TERRITORI MALSANI E STORICAMENTE MAFIOSI .CONTIAMO ,INVECE,SU QUELLA PARTE DI POPOLAZIONE E DELLE ISTITUZIONI CHE,GRAZIE A DIO,E’ RIMASTA ANCORA SANA E VINCOLATA AD UN’IDEA DI STATO CHE NON E’ LO  STATO-MAFIA,MA IL VERO STATO,QUELLO DI DIRITTO LASCIATOCI DAI NOSTRI GENITORI,ALCUNI DEI QUALI HANNO VERSATO IL LORO SANGUE PER OTTENERLE, E CHE,PURTROPPO,MOLTI STANNO DISTRUGGENDO.

SE VOGLIAMO VERAMENTE ONORARE LA MEMORIA DI MARIO PICCOLINO ,DI TUTTE LE ALTRE VITTIME CITATE E NON CITATE DEL “ SISTEMA” E FARE IN MODO CHE MAGARI FRA 6 MESI-UN ANNO NON CI VEDIAMO COSTRETTI A PIANGERNE UN’ALTRA,COMINCIAMO A PRETENDERE A GRAN VOCE  L’ATTUAZIONE DI TALI PROVVEDIMENTI.

TALE ATTUAZIONE  E’ LA CONDITIO SINE QUA NON  PER LA REALIZZAZIONE DI QUELLA “BONIFICA” CUI  ABBIAMO FATTO SOPRA CENNO E PER LA QUALE,PERALTRO,SI BATTEVA IL POVERO MARIO.

SENZA CIO’,APPELLI,PREGHIERE,SLOGAN,IMPRECAZIONI E LACRIME SAREBBERO TUTTI ………………….ARIA FRITTA,BLA BLA,CHIACCHIERE!

                                                                                                                                                                                                    ASSOCIAZIONE A.CAPONNETTO

Archivi