Omicidi,minacce e percosse in provincia di Latina.I 5 casi più eclatanti con il territorio di Aprilia come capofila.Tutti e 5 irrisolti!!!!! Mafie a go go.E chi le combatte ?…..e la gente parla di……”tarantelle”!!!!!!!!!!!!!

 

5 EPISODI  DELITTUOSI IN PROVINCIA DI LATINA NEGLI ULTIMI 20 ANNI,TUTTI   PROBABILMENTE DI STAMPO MAFIOSO,DEI QUALI   3  OMICIDI  E DUE CON ATTENTATI  , PERCOSSE E MINACCE ,COMPIUTI  UNO A SABAUDIA  E  4  AD APRILIA O NEI  PRESSI ,RIMASTI INSOLUTI  E DEI QUALI NON SI CONOSCONO AD OGGI  MOVENTI,MANDANTI ED ESECUTORI .

L’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO  INVESTE LA DDA DI ROMA 

 

5  gli eventi delittuosi  più eclatanti  caratterizzano negli ultimi 20 anni  la storia criminale in provincia di Latina.

1) assassinio  dell’avv.Mario Maio  avvenuto ad Aprilia 

nel 1990;

2)assassinio  del Parroco di Borgo Montello -Borgo di Latina  al confine con il territorio di Aprilia-avvenuto  nel 1995;

3) assassinio dell’avv.Enzo Mosa ,avvenuto a Sabaudia  nel  1998;

4)gravi  percosse  subite ad Aprilia  dal Consigliere comunale  e Delegato allo Sport Pasquale De Maio;

5)attentati e minacce  subiti,sempre ad Aprilia  e nello stesso anno,dall’ex Assessore alle Finanze  Antonio Chiusolo ,il quale a seguito di ciò,dopo decenni di vita pubblica,ha rassegnato le dimissioni e si é ritirato a vita privata.

Tutti e cinque  questi “casi”  sono rimasti,ad oggi,irrisolti e non si conoscono ,pertanto,moventi,mandanti ed esecutori.

L’Associazione Caponnetto  ha provveduto oggi a richiamare su di essi  l’attenzione della  Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.

Archivi