“Nun sacc niente “.VERGOGNATEVI !!!!!!!!

Operazione anticamorra: arresti a Formia e Sperlonga, sequestri a Gaeta e Spigno

scritto da redazione il 13/07/2017 alle ore 10:36, in Area Sud // IsoleCronacaFondiFormiaGaetaSperlonga

 

Operazione anticamorra: arresti a Formia e Sperlonga, sequestri a Gaeta e Spigno

Arrestati Francesco Cicatelli, 63enne di Formia e Antimo Morlando, 55enne di Sperlonga. Sequestrati 11 immobili a Gaeta e quattro terreni a Spigno Saturnia

Dodici arresti in carcere, quattro ai domiciliari e quasi mille e 200 immobili sequestrati. E’ l’esito dell’operazione condotta dal Gico di Napoli e Bologna e dallo Scico di Roma che ha avuto riflessi anche nel sud Pontino e precisamente a Fondi, Sperlonga, Gaeta e Spigno Saturnia.

In due nel basso Lazio sono finiti in manette. Uno è Francesco Cicatelli, 63enne residente a Formia ristretto ai domiciliari, l’altro Antimo Morlando, 55enne di Sperlonga, quest’ultimo già ai domiciliari è finito in carcere.

Le Fiamme gialle hanno specificato come “Il gruppo camorristico si è rivelato attivo anche sotto il profilo militare con diversi episodi che attestano la partecipazione di Antimo Morlando, ma anche di Salvatore Barbieri, Crescenzo Esposito, Francesco Russo, Pasquale Passarelli e Cosimo Marino ad attività estorsive o di matrice violenta o poste in essere per ottenere l’impunità per i delitti nel frattempo commessi”. Mentre ad Antonio Passerelli, Carmine e Gennaro Chianese viene attribuita la gestione della speculazione edilizia.

A dare sostegno al gruppo alcuni funzionari di banca e commercialisti che hanno agevolato gli arrestati nel compimento degli illeciti. Oltre all’esecuzione delle misure restrittive personali, ieri la Finanza ha proceduto anche al sequestro di 1.177 immobili, 211 veicoli, 59 società, 400 rapporti bancari per un valore di 700 milioni di euro.

A Gaeta sono stati sequestrati 11 immobili, a Spigno Saturnia i sigilli sono scattati per 4 terreni.

 

Archivi