Nota di Maria Grazia Colambrosi relativa al progetto di raddoppio del Porto di San Felice Circeo

UNA NOTA DI MARIA GRAZIA COLAMBROSI ALLA DNA, ALLA DDA DI ROMA, AL MINISTRO DELL’INTERNO, AL PREFETTO DI LATINA ED ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE, RELATIVA AL PROGETTO DI RADDOPPIO DEL PORTO DI SAN FELICE CIRCEO

Nuovo intervento di Maria Grazia Colambrosi sul progetto di raddoppio del porto a San Felice Circeo.

L’ex consigliere comunale di quel Comune, attuale responsabile di SD, ha chiesto con una nota inviata alla Direzione Nazionale Antimafia, alla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, al Ministro dell’Interno, al Prefetto di Latina ed alla nostra Associazione, un “intervento per la verifica della situazione relativa alla società interessata al raddoppio del porto di San Felice Circeo”.

Nella nota, l’esponente evidenzia i cambiamenti intervenuti di recente nell’assetto di tale società e si richiama a quanto scritto da vari giornali nazionali su San Felice Circeo.

Archivi