Nessun componente della Giunta e del consiglio comunale di Fondi toccato da un avviso di garanzia? Quante bugie!!!

Caso Fondi: Orlando (Idv), la vicenda prova l’impotenza di Maroni

Roma (16/08/2009) – “La criminalità organizzata, forte della propria impunità, ha ormai infettato economia e politica dell’intero basso Lazio. Quel mancato scioglimento è altresì la conferma, ammessa dallo stesso ministro, dell’impotenza dell’onorevole Maroni tutte le volte che si tratta di applicare la legge nei confronti di realtà criminali protette dai politici della maggioranza”. E’ quanto afferma in una nota il portavoce dell’Italia dei Valori Leoluca Orlando relativamente al caso del mancato scioglimento del Comune di Fondi.
“Piuttosto che al Viminale e a Roma, il Presidente del Consiglio, il ministro dell’Interno e il ministro della Giustizia avrebbero dovuto trascorrere il giorno di Ferragosto – propone Orlando – nel comune di Fondi, che da circa un anno gli organi dello Stato operanti nella Provincia di Latina chiedono che venga sciolto per gravissime infiltrazioni mafiose e che il Consiglio dei Ministri non scioglie coprendo inconfessabili interessi”.
“Adesso il ministro Maroni – prosegue il portavoce dell’Idv – dopo le mortificazioni di forze di polizia e organi dello Stato, non proponga l’istituzione di ‘ronde’ formate da amici di esponenti locali, protettori politici di corrotti, camorristi e mafiosi tuttora impuniti. Dal canto suo – conclude – l’Idv continua e continuerà il proprio impegno per liberare Fondi, Latina, il Lazio, come l’intero paese dalla criminalità organizzata e dalle infiltrazioni mafiose”.

(Tratto da Provincialatina.tv)

Archivi