‘Ndrangheta, “Scarface”: sequestrato un bar a Milano

Ndrangheta, “Scarface”: sequestrato un bar a Milano

Il bar, già oggetto Mafie, la Toscana ha un ruolo centrale nel traffico di droga e nel business dei rifiuti
16 Dicembre 2020
Di Fulvio Miele
Mafie che si manifestano in modo diversi dai tradizionali, con strategie criminali ibride focalizzate su droga, rifiuti, prostituzione, riciclaggio, corruzione. È quanto emerge dal 4/o rapporto annuale Mafie e corruzione in Toscana, curato dalla Scuola Normale di Pisa e relativo al 2019, dunque in epoca pre-Covid anche se è stato sottolineato che la pandemia puo’ aumentare il rischio corruzione, soprattutto in ambito sanitario. Il territorio toscano rimane centrale nei traffici nazionali e transazionali di stupefacenti, in particolare Livorno, dove nel solo 2019 e’ stata sequestrata cocaina per piu’ di 1100 kg.
Tra i fenomeni su cui si e’ verificato un accesso criminale le costruzioni edilizie, il traffico dei rifiuti ma anche lo sfruttamento sessuale (perlopiu’ mafie nigeriane) e quello della manodopera: in quest’ultimo caso la Toscana e’ la quinta regione in Italia per numero di procedimenti, al pari della Campania. Le mafie, e’ stato spiegato, puntano molto su riciclaggio e occultamento di capitali criminali: Prato (e provincia) rimane un territorio su cui Cosa Nostra continua a essere presente e svolgere i propri affari illeciti. La Guardia di Finanza ha accertato un volume di affari fittizio per circa 106 milioni, tramite il quale sarebbero stati riciclati oltre 38 mln.
Prato e’ maglia nera in Italia anche per il gioco d’azzardo: la provincia stacca di quasi il doppio la seconda in classifica, Teramo. Sono cresciuti i beni confiscati alla criminalita’ organizzata (+14%), con un trend che e’ simile a quello degli anni passati. Il rapporto si concentra anche sulla corruzione: nel 2019 nessun esponente politico ne e’ rimasto coinvolto. I casi interessano maggiormente, nel settore pubblico, funzionari e dirigenti anche se il baricentro del fenomeno sembra spostarsi in particolare verso il settore privato. (ANSA).
Fonte:https://www.laspia.it/

 

Archivi