‘Ndrangheta, scacco alla cosca:36 arresti e sequestro di beni

Il Mattino, Martedì 18 Ottobre 2016

‘Ndrangheta, scacco alla cosca:36 arresti e sequestro di beni

Una vasta operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Crotone (che si avvale del concorso di unità territoriali di Cosenza e speciali eliportate dei Cacciatori e del G.O.C. di Vibo Valentia quelli di Cosenza) e della Polizia di Stato (Squadra Mobile e della Divisione Anticrimine di Catanzaro, con il concorso delle Squadre Mobili di Crotone e Cosenza e del Reparto Prevenzione Crimine Calabria), ha portato alla cattura di 36 persone, tra capi e gregari, affiliati a una pericolosa organizzazione di ‘ndrangheta facente capo alla famiglia Marrazzo,  attiva nella provincia di Crotone e con ramificazioni nella provincia di Cosenza e in Lombardia.

Oltre 200 Carabinieri e Poliziotti sono impegnati a setacciare Sila e Presila crotonese e cosentina, nonché numerose località in Nord Italia. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro hanno consentito di far luce su svariate attività illecite del clan, tra i reati contestati, figura l’omicidio, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, favoreggiamento, ricettazione e numerosi delitti in materia di armi. Sequestrati anche numerosi beni immobili e automezzi nella disponibilità di capi e affiliati.

Archivi