Ndrangheta: in manette il boss latitante Pesce

 

IL MATTINO

 

ln manette Antonino Pesce, 34 anni, ritenuto il reggente dell’omonima cosca , si nascondeva in un appartamento a Gioia Tauro.Il latitante è stato arrestato dai carabinieri del Reparto operativo del Comando provinciale di Reggio Calabria e quelli della Compagnia carabinieri, insieme allo Squadrone cacciatori Calabria. Il latitante al momento dell’ irruzione dei militari, ha tentato di disfarsi di una pistola lanciandola dalla finestra dell’abitazione. L’arma è stata recuperata dai Carabinieri.ln manette Antonino Pesce, 34 anni, ritenuto il reggente dell’omonima cosca , si nascondeva in un appartamento a Gioia Tauro.Il latitante è stato arrestato dai carabinieri del Reparto operativo del Comando provinciale di Reggio Calabria e quelli della Compagnia carabinieri, insieme allo Squadrone cacciatori Calabria. Il latitante al momento dell’ irruzione dei militari, ha tentato di disfarsi di una pistola lanciandola dalla finestra dell’abitazione. L’arma è stata recuperata dai Carabinieri.

Archivi