Napolitano chiede sostegno a indagini antimafia

Napolitano chiede sostegno a indagini antimafia. Alfano rassicura

L’occasione è il ricordo della strage di Capaci

Il ricordo della strage di Capaci, con l’uccisione del giudice Giovanni Falcone della moglie e degli uomini di scorta, è stata l’occasione per il Capo dello Stato di chiedere il massimo sostegno ai magistrati che indagano contro la Mafia. Un appello cui ha subito risposto il Guardasigilli Angelino Alfano. Meritano “il massimo sostegno le indagini tuttora in corso su aspetti ancora oscuri del contesto in cui si svolsero i fatti devastanti di quel drammatico periodo”, ha detto il Presidente Giorgio Napolitano auspicando che venga sgomberato il campo “da ogni ambiguità sulle circostanze e le responsabilità di quegli eventi”. Napolitano ha quindi aggiunto che ” …meritano il massimo sostegno le indagini tuttora in corso su aspetti ancora oscuri del contesto in cui si svolsero i fatti devastanti di quel drammatico periodo. Esse potranno consentire di sgombrare il campo da ogni ambiguità sulle circostanze e le responsabilita’ di quegli eventi, rispondendo all’ansia di verità che accomuna chi ha sofferto atroci perdite e l’intero paese”. Da parte sua Alfano ha assicurato che non c’è alcuna intenzione di indebolire l’azione della magistratura: “Per sconfiggere la criminalità è indispensabile fare squadra – ha detto – Un tempo si negava addirittura che la mafia esistesse, ma oggi invece è diverso perchè l’esistenza della mafia la si denuncia”. Ma poi, parlando del Dl sulle intercettazioni, il Guardasigilli ha precisato: “Le intercettazioni sono e saranno sempre uno strumento indispensabile di indagine, ma la privacy non è un diritto di serie B. Bisogna trovare l’equilibrio fra il diritto alla privacy, l’espressione del pensiero e il diritto/dovere delle indagini”. Alfano infine ha sottolineato come nei prossimi giorni sarà definito un testo “più equilibrato possibile che metta insieme il diritto costituzionale alla libertà e segretezza delle comunicazioni, con quello che riguarda la manifestazione del pensiero, e il diritto delle indagini”.

(Tratto da Virgilio Notizie)

Archivi