Napoli, spari e coltellate: due morti e tre feriti tra Ponticelli e Rione Traiano. Parenti di una vittima sfasciano il pronto soccorso

Il Mattino

Napoli, spari e coltellate: due morti e tre feriti tra Ponticelli e Rione Traiano. Parenti di una vittima sfasciano il pronto soccorso

Giovedì 12 Agosto 2021

Notte di violenza a Napoli: tra il quartiere di Fuorigrotta a quello di Ponticelli si sono verificati accoltellamenti e agguati. Due i morti e tre feriti.

Un uomo di 46 anni, Salvatore De Martino, è morto ed un altro (Salvatore Scarpato, 49 anni) è stato ferito alla gamba e alla schiena nel corso di una sparatoria che sarebbe avvenuta all’interno del Rione De Gasperi, a Ponticelli, in via Camillo de Meis, dove sono stati trovati diversi bossoli.

Un agguato che, secondo quanto rende noto il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, avrebbe poi avuto ripercussioni all’ospedale di Villa Betania, dove l’uomo, con precedenti, poi deceduto era stato trasportato. Alla notizia della sua morte, infatti, i parenti «come racconta la pagina Facebook dell’associazione Nessuno tocchi Ippocrate, hanno cominciato a sfasciare tutto».

Una persona è morta e due sono rimaste ferite dopo essere state accoltellate, invece, in via Tertulliano. La dinamica è in fase di ricostruzione da parte della Squadra mobile e al momento è stato accertato che l’uomo deceduto era un 48enne con diversi precedenti di polizia. Gli altri due, fratelli di 32 e 37 anni, sono rimasti lievemente feriti, con 15 giorni di prognosi. L’episodio sarebbe avvenuto nel corso di una lite per futili motivi.

Archivi