Napoli, esce dal coma, il compagno sfida i clan di Forcella: “Venite quando volete, tanto vi arrestano”

Napoli, esce dal coma, il compagno sfida i clan di Forcella: “Venite quando volete, tanto vi arrestano”

Di Giuseppe Del Gaudio -1 GIUGNO 2022 @ 16:45

E oggi il compagno davanti alle telecamere del Tg3nazionale e all’inviato Jacopo Cecconi ha lanciato una clamorosa sfida ai clan di Forcella. A quelli che lo hanno minacciato e  che hanno ridotto in fin di vita la sua compagna.

Sono venuti vicino a me mentre io ero a terra- racconta Raffaele- vicino a mia moglie morente, a minacciarmi, ti sparo, ti accoltello, ti metto la bomba al locale. Vi sto aspettando, vi ho riconosciuti tutti, vi sto aspettando. Presto verranno le forze dell’ordine a casa vostra a prendervi uno per uno”.

Senza timore, un coraggio che dovrebbero avere tutti. Tutti quelli che subiscono minacce dalla camorra e non solo. E quindi rincara la dose: “Non ho mai temuto la mia città, non temo voi, e continuerò a denunciare sempre e comunque”.

E poi una riflessione sul quartiere: “Purtroppo vedo ancora bimbi che non vanno a scuola per settimane come se nulla fosse. E nessun assistente sociale che viene indicato per capire il problema delle famiglie. La droga continua ad esserci, lo stesso la prostituzione. E allora lo voglio dire anche ai politici, all’amministrazione e alle forze dell’ordine: anche per i vostri disservizi, per le vostre inefficienze non resteremo in silenzio”.

Fonte:https://www.cronachedellacampania.it/2022/06/napoli-sfida-i-clan-di-forcella/

Archivi