MORTO ENRICO SPADA, BOSS DI OSTIA: GESTIVA DROGA E CASE POPOLARI

MORTO ENRICO SPADA, BOSS DI OSTIA: GESTIVA DROGA E CASE POPOLARI

Venerdì 22 Luglio 2016, 08:54

E’ morto Enrico Spada detto «Pelè», uno dei primi boss del clan Spada di Ostia Nuova. Era in carcere e malato. Sieropositivo, il virus dell’hiv era per lui un’arma. Dalle carte dell’inchiesta del sostituto procuratore della repubblica Ilaria Calò, era «Pelè» che minacciava di infettare chi non si piegasse agli ordini degli Spada. Un capo nei famosi e tristi anni’80 e’90 quando Piazza Gasparri iniziò a far paura e diventò per antonomasia il Bronx sul mare di Roma, dove nessuno voleva entrare. Nemmeno la polizia. Negli ultimi tempi era lo strumento con cui di lui, malato e in fin di vita, faceva paura agli altri.

Racket delle case popolari, spaccio di droga e rapine in tutto questo si racchiude la vita di Enrico Spada, 58 anni passati in strada tra botte e minacce. Il «rispetto» concesso è quello mistificato nel suo significato più profondo: il tributo della gente che si inchina al sodalizio criminale che gestisce la «piazza» e che promette lavoro al posto dello stato, lì dove le istituzioni non sono mai arrivate. Un filone di indagine incrocia «Pelè» con l’ultimo tentato omicidio avvenuto in strada a Ostia, sotto gli occhi di decine di passati.

fonte:http://www.leggo.it/

Archivi