MOF di Fondi (Latina)

Latina, 3 aprile 2006

AL COMANDO PROVINCIALE GUARDIA DI FINANZA- LATINA
E p. c. PROCURA NAZIONALE ANTIMAFIA- ROMA
PROCURA DISTRETTUALE ANTIMAFIA – ROMA
DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA- ROMA
PROCURA REGIONALE CORTE DEI CONTI – ROMA
PROCURA REPUBBLICA – LATINA
PRESIDENTE GIUNTA REGIONE LAZIO – ROMA

OGGETTO: MOF di FONDI (Latina)

Notizie e giudizi riportati nel servizio pubblicato nelle pagine 4 e 5 del n.12 del giornale CartaQui a firma di Anna Pacilli-pagine di cui, ad ogni buon fine, si allegano copie-rappresentano, ad avviso della scrivente Associazione, spunti preziosi per approfondimenti investigativi relativi al soggetto sopraindicato.

L’articolista denuncia una situazione particolarmente inquietante dal punto di vista contabile quando scrive: “Il MOF versava in media 26 mila lire alle aziende cooperative per ogni dipendente ma al dipendente arrivavano appena 6-7 mila lire. Sotto nomi diversi, le stesse persone erano sia nel MOF che nelle aziende di servizi, facendo sparire miliardi della Regione attraverso un meccanismo occulto”…

E, sempre l’articolista, scrive ancora: “Così la Regione continua a destinare milioni di euro a un’impresa finita da tempo nei fascicoli giudiziari e all’attenzione di diverse procure per infiltrazioni criminali e per gravi comportamenti antisindacali (è degli inizi di questo mese di marzo l’ultima grande operazione di polizia e magistratura sul MOF conclusa con lo smantellamento del clan D’Alterio, che deteneva il controllo assoluto del trasporto merci in entrata e in uscita dal mercato, intrecciato al traffico di droga).

Nel rilevare che MOF spa è una società mista a maggioranza pubblica e con quote della Regione Lazio oltreché di altri Enti, si prega il Presidente della Giunta della Regione Lazio di voler disporre un’indagine amministrativa accurata tendente ad accertare la fondatezza o meno delle accuse contenute nel servizio giornalistico in questione.

Altrettanto son pregati di fare, per quanto di loro competenza, tutti gli altri Uffici cui la presente viene inviata.

IL SEGRETARIO REGIONALE
Dr. Elvio Di Cesare

Allegati n.2

Archivi