Ministero Dell’Interno. Sottoscritto a Trieste un protocollo d’intesa fra le Prefetture per prevenire infiltrazioni mafiose negli appalti

Firmato a Trieste un protocollo d’intesa per prevenire infiltrazioni mafiose negli appalti

Con un investimento di circa 1, 8 miliardi di euro, saranno realizzate in Friuli Venezia Giulia importanti opere per la sicurezza della circolazione stradale e per la mobilità nazionale e internazionale. Si tratta della realizzazione della terza corsia del tratto Autostrada A4 tra Quarto d’Altino e Villesse e dell’adeguamento a sezione autostradale del raccordo Villesse-Gorizia.

Per prevenire tentativi di infiltrazioni mafiose negli appalti delle opere infrastrutturali, è stato firmato oggi, presso la sede della Presidenza della Giunta regionale, uno specifico protocollo d’intesa che nasce da un’iniziativa del prefetto di Trieste Giovanni Balsamo.

Hanno sottoscritto il protocollo, oltre al prefetto di Trieste, il prefetto di Udine Ivo Salemme e di Treviso Vittorio Capocelli, il viceprefetto vicario reggente di Pordenone Francesco Cappetta, il viceprefetto vicario di Gorizia Gloria Allegretto, il viceprefetto Antonino Gulletta per la prefettura di Venezia e il Commissario delegato, presidente della regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, nominato Commissario delegato per l’emergenza determinatasi nel settore del traffico e della mobilità nell’area interessata, con ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n.3702 del 5 settembre 2008.

Il documento prevede procedure di scambio informativo tra l’ufficio del Commissario delegato e le Prefetture per i controlli di legge sulle imprese che parteciperanno alle gare di appalto.
Sono previste, inoltre, apposite clausole di garanzia che dovranno essere inserite nei contratti con le imprese aggiudicatrici per garantire la trasparenza delle partecipazioni societarie, la conoscenza delle variazioni degli assetti societari e gli eventuali subappaltatori e/o subcontraenti.

Infine, poiché alcune parti dell’opera saranno realizzate mediante affidamento a Contraente generale, i sottoscrittori si sono impegnati a stipulare un ulteriore specifico accordo che finalizzerà gli interventi di prevenzione adeguandoli allo specifico schema contrattuale.

(Tratto da www.interno.it)

Archivi