MERCOLEDI’ 11 GIUGNO DALLE ORE 9, 30 IN POI SIT IN DEI TESTIMONI DI GIUSTIZIA NEL PRESSI DI PALAZZO CHIGI A ROMA – RENZI DATTI UNA MOSSA

In una nota diretta al Questore di Roma Luigi Coppola ha comunicato, anche a nome di tanti altri suoi colleghi, che i Testimoni di Giustizia daranno vita ad un sit in ad oltranza per protesta contro l’inerzia del governo – ed in particolare del Ministro degli Interni e di quello della Giustizia-i quali, a distanza di 4 mesi dal loro insediamento, ancora non si sono decisi a ricostituire la Commissione Centrale ex art.10 preposta alla soluzione dei problemi dei Testimoni e dei Collaboratori di Giustizia.
Tale comportamento, segnalato anche al premier Renzi, il quale, però, non è, ad oggi, intervenuto – oltre ad evidenziare una vergognosa insensibilità alle condizioni miserevoli in cui sono tenuti coloro che si sono schierati dalla parte della Giustizia e contro i mafiosi ed a rappresentare un vero e proprio attentato a questa per la prevedibile reazione da parte di taluni Testimoni e Collaboratori di Giustizia che potrebbero rifiutarsi di continuare a collaborare con lo Stato e di confermare le accuse in sede dibattimentale facendo, così, crollare tutti gli impianti accusatori nei processi – sta dimostrando l’assoluta mancanza di volontà da parte del governo, al di là ed al di sopra di tutte le dichiarazioni finora fatte, di combattere le mafie che infestano il Paese.
Al fianco dei Testimoni di Giustizia nei pressi di Palazzo Chigi ci saranno Parlamentari, Associazioni antimafia, cittadini.

Archivi