MAZZETTE, VOTI & MERCEDES. Nella berlina dell’imprenditore fu chiuso l’accordo anche elettorale con il sindaco Nicola Tamburrino

MAZZETTE, VOTI & MERCEDES. Nella berlina dell’imprenditore fu chiuso l’accordo anche elettorale con il sindaco Nicola Tamburrino

20 Gennaio 2020

VILLA LITERNO – Nicola Tamburrino è salito nella ormai famosa Mercedes dell’imprenditore Salvatore Nicchiniello. A bordo c’era anche Vincenzo Sagliocchi.

Questo è accaduto ad aprile 2016, cioè a poco più di un mese dalle elezioni comunali. In quell’auto vengono presi accordi elettorali. Poi Nicola Tamburrino esce e i due imprenditori, entrambi inquisiti, insieme al sindaco, si mostrano soddisfatti perché l’accordo per le mazzette e per l’appoggio elettorale è ormai cementato da un rapporto stabilito personalmente col primo cittadino.

Tutte le battute che leggerete nell’intercettazione che pubblichiamo in calce all’articolo vanno in questa direzione. Sempre in quell’auto Nicchiniello spiega che l’intesa corruttiva con Nicola Tamburrino è stata raggiunta in un incontro a tre. Presente anche suo padre.

Commentando l’operazione che avrebbe dovuto portare alla edificazione di un complesso polifunzionale in via Delle Dune Nicchiniello junior chiosa: Ruba, rubiamo”. Una frase che si commenta da sé.

fonte:www.casertace.net

Archivi