Massimiliano Caterino davanti ai microfoni Rai si rivolge a Michele Zagaria: “Sei il nostro capo, ci hai insegnato il male, ora collabora con la giustizia. I politici? Sono i nuovi camorristi”

Massimiliano Caterino davanti ai microfoni Rai si rivolge a Michele Zagaria: “Sei il nostro capo, ci hai insegnato il male, ora collabora con la giustizia. I politici? Sono i nuovi camorristi”
Intervistato nel suo rifugio segreto

CASAPESENNA – “Tu sei stato il nostro capo, tu ci hai insegnato il male e noi abbiamo fatto soltanto male? collabora con la giustizia”. Si conclude con queste parole l’intervista esclusiva realizzata per la Tgr Campania da Geo Nocchetti al collaboratore di giustizia Massimiliano Caterino, per trent’anni braccio destro e poi cassiere del capo dei capi dei Casalesi Michele Zagaria.

Nel lungo colloquio col pentito, sottolinea una nota della Tgr, ”viene ricostruito non soltanto lo spaccato criminale di uno dei clan piu’ potenti d’Italia ma anche il contesto sociale, culturale e politico del casertano, e non solo. Caterino rivela particolari inediti della lunga latitanza del boss Zagaria, racconta il percorso suo e di tanti altri alla corte dei padrini Casalesi, accusa i borghesi e i politici che chiama i nuovi camorristi”.

Una sintesi dell’intervista andra’ in onda domani, 6 maggio, alle 7:30 in Buongiorno Regione, e nei Tgr Campania delle 14 e delle 19,35.

L’intervista integrale sara’ trasmessa sabato 7 maggio alle 12,25 su Raitre nella rubrica Il Settimanale, condotta da Marialaura Massa, che avra’ in studio, a commentare le parole di Caterino, l’ex pm antimafia Antonello Ardituro e il teologo Gennaro Matino.

PUBBLICATO IL: 5 maggio 2016 ALLE ORE 18:02


fonte:www.casertace.net

Archivi