Maroni a Saviano: “Basta liti, combattiamo insieme la mafia”

Il ministro dopo la lite sulla criminalità organizzata al Nord: Deponiamo le armi, litigare fra di noi significa fare l’interesse di chi combattiamo

Basta liti, combattiamo insieme la mafia. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha deciso di mettere fine allo scontro aperto con Roberto Saviano e lanciare un’offensiva comune contro la criminalità organizzata. “Vorrei dire a Saviano di deporre le armi che lui ha imbracciato contro la Lega. La Lega è il partito degli onesti”, ha detto Maroni nella puntata di ieri di Matrix, chiudendo così la polemica aperta dal monologo dell’autore di Gomorra che aveva parlato di presunti legami tra il partito del ministro e la ‘ndrangheta in Lombardia. “Non sopporto la generalizzazione di chi butta fango su di me e sul mio partito – ha detto Maroni – senza avere la possibilità di dimostrare che quello che dice è vero”.

Da Maroni arriva un segnale di pace proprio nel giorno in cui il Viminale ha arrestato Antonio Iovine, considerato il capo della camorra insieme a Michele Zagaria. “Io non ho rancore. L’arrabbiatura mi è passata perché questo è un giorno di festa – ha aggiunto il ministro – vorrei invitare Saviano a incontrare insieme a me gli amministratori della Lega per vedere quello che fanno e per vedere quante pressioni rifiutano”.

“Spero che si possa chiudere questa brutta pagina – ha aggiunto Maroni – perché litigare tra di noi vuol dire fare l’interesse di chi combattiamo”.

(Tratto da Virgilio Notizie)

Archivi